ALESSANDRO BORGHI E ANDY LUOTTO PROTAGONISTI DELLA SERATA AL GASOMETRO

 Andy Luotto, ha invitato nella sua “seconda casa”, quella di Riva Ostiense, ai piedi del Gasometro, dove è in corso la rassegna culturale estiva Gasometro 2016, volti noti, influencers e importanti firme del giornalismo per una serata speciale nel suo “Là”, un ristorante “a tempo determinato”. 

 Nel menu della serata: Humus con crudité, Frittate alle verdure, Insalata di riso, Panzanel Là, Porchetta, Alette di pollo in agrodolce e Dessert. Tra gli ospiti personaggi dello spettacolo quali l’attrice Isabel Russinova, il conduttore televisivo Pino Strabioli, l’attrice Mita Medici, l’attore Francesco Stella.

A pochi metri di distanza anche Alessandro Borghi, che era ospite della rassegna culturale in occasione della proiezione del film “Suburra”, tenutasi in simultanea. L’attore è stato intervistato dal duo di Youtubers Actual poco prima della proiezione per raccontare la sua “Suburra”.

A dieci anni dal tuo debutto cos’è cambiato in Alessandro?

 E’ cambiato che più il tempo passa e più mi innamoro follemente di questo mestiere. Questo accade in maniera direttamente proporzionale alla possibilità che mi danno di poterlo fare nella maniera che ho sempre sognato. All’inizio c’è la gavetta, che esiste in ogni campo, e questa ti serve da palestra per avere gli strumenti per poter affrontare ruoli al fianco di grandi attori. Quando mi hanno detto che avrei dovuto recitare con Pierfrancesco Favino ed Elio Germano, infatti, avevo una tensione enorme. Non so spiegarlo, ma sento che più il tempo scorre, sempre meno dipende da te; è come se ci fossero delle cose che devono funzionare, a prescindere dall’impegno che devi comunque sempre mettere.

  

Quando è stato quell’attimo preciso in cui hai pensato di voler diventare attore?

 In realtà la prima volta che mi è venuta in mente era sul set di “Distretto”.

 

E chi ti ha proposto quel ruolo?

Ho conosciuto per caso, per strada, quello che sarebbe divenuto il mio agente. Mi ha detto che  erano alla ricerca di un attore e mi chiese di fare un provino. Io gli risposi di no, pensa che io volevo fare il pugile o il commercialista. Invece sono andato, mi hanno preso, ho cominciato e ho scoperto che quella dimensione mi piaceva. All’inizio era solo curiosità; poi con il tempo, tra esperienze e differenze, passano dieci anni e aumenta la tua consapevolezza.

  

E tra altri dieci anni?

 L’unica cosa che mi piace pensare, e me lo auguro, è che sarò ancora qui a fare questo mestiere. Per me questa è diventata la mia vita. Quello che mi tiene vivo è la mia voglia di girare. Probabilmente ci sarà nei prossimi anni più probabilità di fare cose belle: l’anno scorso, secondo me, si è aperto un filone molto importante per il cinema italiano. E, se siamo furbi, questo potrebbe essere una svolta.

 

 Tra Vittorio di Non essere cattivo e Numero 8 di Suburra, ti senti più uno o l’altro?

 Più Vittorio, ma quello della seconda parte del film. Più che altro per la sua visione della vita e per la sua sensibilità. Non nella sua interezza, ovviamente, ma in parte si assomiglia di più. Numero 8 non ha niente di me. Forse solo il sacrificio d’amore finale rientra più nelle mie corde.

  

Un attore che prendi come modello.

Ce ne sono tanti, ma soprattutto Leonardo DiCaprio: un esempio vivente di come si deve fare questo mestiere. Spazia tanto, non sbaglia mai, ha un grande curriculum, è molto interessante. E’ figo.

Andy Luotto, anche questa volta, ha contagiato tutti con la sua passione tra i fornelli e la sua verve ironica. Il cuoco oggi lavora al neonato progetto di Luotto Factory con una squadra che è la stessa con cui ha aperto il suo nuovo tempio della cucina. Nel cuore di Roma: il Ristorante Là. Qui la cucina è semplice, gustosa e “meridionaleggiante”, si rifà alla tradizione e alla stagionalità dei prodotti.

Della cucina, inizialmente hobby oggi grande professione, sempre fatta col cuore, lui è sempre stato un maestro. Attraverso questa, infatti, ha sempre donato affetto e sorrisi ad amici, familiari, conoscenti. Il colore preferito? Il giallo, colore del sole. L’ingrediente fondamentale? L’olio extra vergine di oliva, spina dorsale della dieta mediterranea e della sua cucina.

La Riva Ostiense si conferma così il punto di riferimento dell’estate capitolina: circa cento gli appuntamenti totali della rassegna culturale, che si alternano tutti i giorni, fino a sabato 17 settembredalle 18:30 fino alle 4 del mattino. Il“Gasometro”, che si avvale della direzione di Edoardo Frullini, Nico Di Crescenzo e Andrea Paolotti per l’arte e di quella di Daniele Frullini per la musica, offre così, tutti i giorni, divertimento e cultura fra teatro, cinema, spettacoli, musica live, dance, sport, arte. “Core d’acciaio”: è questo lo slogan di questa quarta edizione.


BRANT BROTHERS -MAC COSMETICS COLLECTION


In collaborazione con M∙A∙C hanno realizzato una moderna collezione di prodotti per viso, sopracciglia, occhi e labbra.
Da eliminare completamente alla fine della giornata con queste semplici formule disponibili esclusivamente online: Mineralize Volcanic Ash Exfoliator, Mineralize Charged Water Moisture Gel e Mineralize Charged Water Moisture Eye Cream.
Lo speciale packaging propone le creazioni esclusive Brant Brothers in un nero mat moderno su fondo nero glossy. 

DISPONIBILE DA AGOSTO 2016 PER 6 SETTIMANE SUL SITO WWW.MACCOSMETICS.IT ESCLUSIVA ONLINE.



PRO LONGWEAR LIPSTAIN MARKER 
Boysenberry Blush rosso prugna sottobosco 
Bitten Lip rosso corallo sporco 
Sunset Boulevard marrone corallo
The Jamie azzurro rosso medio 

PREZZO AL PUBBLICO € 21,00 CAD

EYE SHADOW X 4:4 PILLARS Mother’s Milk beige mat delicato (satin) 
Sandstone beige mat delicate(mat) 
Mystery prugna-marrone smorzato (veluxe pearl)
Carbon nero intenso (mat)
PREZZO AL PUBBLICO € 46,00 CAD


BROW SET
Clear
PREZZO AL
 PUBBLICO € 16,20 CAD

EYE KOHL
Smolder nero intenso 

Paragon oro champagne
El Dorado oro marcato 
PREZZO AL PUBBLICO € 19,20 CAD

FLUIDLINE BROW GEL CREME 
Neanderthal marrone intenso, ricco 
PREZZO AL PUBBLICO € 18,50 CAD

PRO SCULPTING CREAM DUO 
Tryphaena and Cleopatra
Climax riflessi bianchi luminosi accesi

Crevasse taupe contour 
PREZZO AL PUBBLICO € 33,00 CAD

MINERALIZE VOLCANIC ASH EXFOLIATOR (solo online)
PREZZO AL PUBBLICO € 31,00 CAD


BRUSH
208 Angled Brow
PREZZO AL PUBBLICO € 26,40 CAD 163 

Flat Contour
PREZZO AL PUBBLICO € 42,00 CAD


PREP+PRIME NATURAL RADIANCE (solo online)
PREZZO AL PUBBLICO € 40,50 CAD

MINERALIZE CHARGED WATER MOISTURE GEL
(solo online)
PREZZO AL PUBBLICO € 45,00 CAD


MINERALIZE CHARGED WATER MOISTURE EYE CREAM
(solo online)
PREZZO AL PUBBLICO € 39,50 CAD 



TAO AWARDS TAORMINA

Numeri da record quest’anno per TaoModa, la rassegna ideata e diretta dalla giornalista Agata Patrizia Saccone: oltre 4500 persone al Teatro Antico per la consegna dei Tao Awards e un calendario che per una settimana ha richiamato turisti, esperti di settore e stampa specializzata per il contenuto di assoluto interesse culturale. 

Una kermesse che, trainata dalla moda, ha regalato spettacolo in location singolari, fino alla serata culminante del Gala di sabato 23 luglio nel luogo più suggestivo, il Teatro Antico trasformato in vetrina e passerella. Nell’eccezionale cornice quest’anno il debutto ufficiale di Mariù De Sica (con la spring summer 2017 che presenterà a settembre a Milano durante la fashion week), il lancio del prêt-à-porter di Capucci con una chicca firmata dal nuovo direttore creativo Mario Dice, il glamour sofisticato di Anteprima con la stilista Izumi Ogino, il surrealismo colorato di Vivetta, lo stile rock etereo di Liborio Capizzi,l’innovazione di Matteo Thiela. Quindi lo show firmato dall’hairstylist Toni Pellegrino – il cui ArTeam ha curato le acconciature della serata con il supporto del Creative Team ThebestClub di Wella.

E poi il talento del Contemporary Fashion (con La Cles, Filly Biz, Lelle’ By Lentini, Angela Piazza, Otto Punto, Essesteel Jewels, Ludema Bag), per una settimana in mostra all’NH Collection quindi in passerella per il Gala. La serata, presentata da Alessandro Greco eCinzia Malvini, aperta da una coreografia di Aire Studio Danza di Fia Di Stefano, ha visto susseguirsi sul palco gli altri personaggi insigniti dei Tao Awardsdal presidente della Camera Italiana BuyerModa Mario Dell’Oglio al giornalista Gianluca Lo Vetro per la cultura dello stile, alla caporedattrice moda del Tg1 Barbara Modesti.

Sul palco per i premi della musica, il cantante Giovanni Caccamo e il sassofonista Francesco Cafiso, che hanno regalato due momenti di grande atmosfera; applausi a Lina Sastri, nome “sacro” del palcoscenico italiano, Premio per il Teatro. 

Premio Excellent inoltre a Gisella Borioli, personalità di spicco dell’universo della moda e del design italiano; e ancora, in tema di “sana nutrizione” – fil rouge dell’intera rassegna – Tao Awards al medico nutrizionista Pier Luigi Rossi e a Rosanna Lambertucci, giornalista esperta di benessere alimentare. Infine premio al filmaker Luca Vullo, per il suo importante progetto di esportazione della cultura italiana all’estero attraverso la gestualità e il linguaggio del corpo.

Organizzata dall’Associazione Talenti & Dintorni, con il patrocinio di Camera Nazionale della Moda Italiana, Camera Italiana Buyer Moda e White Milano Progetto Time, la kermesse ha ospitato quest’anno l’Ambasciatore del Giappone in Italia Kazuyoshi Umemoto, in onore della ricorrenza del 150esimo anniversario dei rapporti commerciali tra i due Paesi, e la presidente della Russian Buyer Union Elena Bugranova, a conferma del riscontro internazionale ormai conclamato.




GASOMETRO 2016

Ultima settimana di luglio “bollente” per il “Gasometro 2016”, il grande evento dell’Estate Romana. Si conclude questa settimana la rassegna teatrale della kermesse culturale: per la sezione “Off” arrivano nei prossimi giorni “Niente panico”, di e con Luca Avagliano, “Buonanotte signor Smith”, di Alessio Moneta. 

 

Spazio anche al cinema, con la proiezione gratuita di Suburra di Stefano Sollima, stasera alle ore 21:15. Sarà presente anche l’attore Alessandro Borghi, che sarà intervistato dagli Actual, il duo di YouTubers composto da Leonardo Bocci e Lorenzo TiberiaVenerdì 29 luglio, invece, arriva un grande classico, “The Rocky Horror Picture Show” di Jim Sharman.

 

Tra gli eventi in programma, anche una cena davvero speciale, solo su invito: quella di stasera al ristorante “Là” di Andy Luotto, con personaggi dello spettacolo e giornalisti. Due, infine, i locali di riferimento per il divertimento della notte, la cui programmazione abbraccia animazioni già note al pubblico romano (e non solo), quello amante dei club e della buona musica: Il Borgo e Il Faro.

 

La Riva Ostiense si conferma così il punto di riferimento dell’estate capitolina: circa cento gli appuntamenti totali della rassegna culturale, che si alternano tutti i giorni, fino a sabato 17 settembredalle 18:30 fino alle 4 del mattino. Il “Gasometro”, che si avvale della direzione di Edoardo Frullini, Nico Di Crescenzo e Andrea Paolotti per l’arte e di quella di Daniele Frullini per la musica, offre così, tutti i giorni, divertimento e cultura fra teatro, cinema, spettacoli, musica live, dance, sport, arte. “Core d’acciaio”: è questo lo slogan di questa quarta edizione.

 

IL TEATRO DI GASOMETRO 2016, SEZIONE “OFF” – Ultimi spettacoli anche per la sezione del Teatro “Off”, per cui non è prevista vendita on line ma è possibile prenotarsi aticket.teatrogasometro@gmail.comSabato 30 luglio ore 21.15 andrà in scena “Niente panico”, di e con Luca Avagliano; domenica 31 luglio ore 21.15 “Buonanotte signor Smith”, di Alessio Moneta, regia di Maria Letizia Gorga, con Enrico Patella, Giorgia Catania, Alessio Moneta, Federico Isaia.

 

SINOSSI “NIENTE PANICO” (30/7) –“Facciamola finita, ammettiamolo, non abbiamo più un futuro!”. Con questa frase Mirella lo fece piombare nella consapevolezza di vivere in un presente apparentemente senza ormai futuro, dove è facile sentirsi quantomeno smarriti, spauriti, lasciarsi andare all’inerzia e ritenere ormai inutile investire in qualcosa, soprattutto, se ad affrontarlo, si è da soli, senza più Mirella. Ma vivere un presente senza futuro significa anche esser condannato a non crescere? E’ per questo che non riusciva a dimostrarle di essere un uomo? O è lui che non riesce ad abbandonare il suo Fanciullo interiore o meglio il suo Estro? “Estro o non Estro? Fantasia o Serietà?” Diventare uomo significa rinunciare al gioco e alla fantasia? E’ questa la Verità da accettare? Ma cosa è Vero: Ciò che è vero vero o ciò in cui si crede? Un monologo, insomma, comico e disperato, intimo e interagente sotto il segno di un logico nonsenso, e, involontariamente, della patafisica… ovvero la scienza delle soluzioni immaginarie. Biglietto unico: 10 euro

 

SINOSSI “BUONANOTTE SIGNOR SMITH” (31/7) – Da qualche tempo, la piccola cittadina di Horney Town, è teatro di terrificanti delitti. Uno spietato serial killer,  dopo aver ucciso le vittime, le veste con dei bizzarri costumi di carnevale. Ultima vittima,  Allan Corvey, noto scrittore di libri gialli negli anni ’50, dal quale l’assassino sembra prendere spunto per i suoi delitti. Per Frank Orton, Detective di New York, risolvere il caso diventa una questione di vitale importanza per la sua carriera e non solo. Nelle indagini è affiancato da Andy, la sua assistente, che non perde occasione per deriderlo e metterlo davanti ai suoi fallimenti professionali e personali. Tutto si svolge nella classica atmosfera da giallo noir, con la sola eccezione che si ride dall’inizio alla fine. La cornice del giallo è un pretesto per portare in scena una commedia brillante e dissacrante, dai ritmi serrati, divertenti, dove l’ironia dell’autore pervade la trama in ogni momento. Biglietto unico: 10 euro

 

I FILM DI GASOMETRO –  Prosegue anche la programmazione cinematografica della rassegna estiva: giovedì 28 luglio sarà il turno di Suburra, di Stefano Sollima, con Alessandro Borghi, Pierfrancesco Favino, Elio Germano, Greta Scarano, Claudio Amendola, Giulia Elettra Gorietti. 135 min. – Italia 2015. Venerdì 29 luglio, invece, arriva un grande classico, “The Rocky Horror Picture Show”.

 

SINOSSI SUBURRA (28/7):

di Stefano Sollima, con Alessandro Borghi, Pierfrancesco Favino, Elio Germano, Greta Scarano, Claudio Amendola, Giulia Elettra Gorietti. 135 min. – Italia 2015

Nell’antica Roma, la Suburra era il quartiere dove il potere e la criminalità segretamente si incontravano. Dopo oltre duemila anni, quel luogo esiste ancora. Perché oggi, forse più di allora, Roma è la città del potere: quello dei grandi palazzi della politica, delle stanze affrescate e cariche di spiritualità del Vaticano e quello, infine, della strada, dove la criminalità continua da sempre a cercare la via più diretta per imporre a tutti la propria legge.

 

SINOSSI THE ROCKY HORROR PICTURE SHOW (29/7): 

di Jim Sharman, con Tim Curry, Susan Sarandon, Barry Bostwick, Richard O’Brien, Patricia Quinn, Meatloaf. 100 min. – USA 1975

SINOSSI: Brad e Janet, una giovane coppia, sono in viaggio diretti dal loro professore universitario, il dottor Scotto, quando la loro auto si arresta per un guasto. I due cercano aiuto e casualmente bussano alla porta del castello dottor Frank-N-Furter. Questi è un extraterrestre, arrivato sulla terra per dare vita al mostruoso Rocky Horror. L’essere cerca di circuirli e svela loro alcuni segreti sconosciuti al genere umano. Arriva anche il professor Scott, che è alla ricerca di suo nipote Eddie. Chi riporterà l’alieno alla ragione?

 

LA MUSICA DI GASOMETRO – Due i locali di riferimento per il divertimento della notte, la cui programmazione abbraccia animazioni già note al pubblico romano (e non solo), quello amante dei club e della buona musica. La programmazione del Faroabbraccia tutti i tipi di musica, dall’underground a quella emergente, sino ad una serata ad hoc dedicata agli anni Duemila. 

 

I LOCALI DI GASOMETRO – Oltre ai singoli chioschi di pizza al taglio, di cocktail e di granite, nell’area sono presenti anche quattro ristoranti: Tower Gasometro, che propone birre e hamburger; Gawa, sushi bar e bruschetteria, con cocktail e birra artigianale; Il Borgo, cocktail bar mixology e fish burger; il ristorante “Là” di Andy LuottoProprio in quest’ultimo sarà ospitata, giovedì, una serata speciale, solo su inviti, con giornalisti e personaggi dello spettacolo. Per accrediti, stampa@uozzart.com.

 

LE SERATE MUSICALI DI GASOMETRO 2016 – Programmazione del Faro: 

Martedì: Can you feel it, il nuovo format che ospiterà i migliori dj producer underground della scena italiana. Ingresso libero. 

Mercoledì – Rum, un progetto nato nel 2011 con l’idea di incentivare la diffusione della cultura musicale ed artistica emergente. Il progetto prende piede dando spazio a oltre 100 artisti. Dalle 22 fino alle 4.

Giovedì – Forever young, che animerà la rassegna per il 4° anno di fila, con i djset di Luca Prest e Junky, e il photoset di Matteo Cavalieri. Ingresso libero. 

Venerdì – Smash, il cui punto di forza è da sempre la versatilità e la poliedricità, con sonorità che fondono attualmente Disco, G-House e Deep in una sala e Hip-Hop, Trap e Rock nella seconda.

Sabato – Festiva 2000, la nuova formula musicale dell’estate, all’insegna degli anni più giovani, quando tutto era sfarzoso e scintillante, gli Anni 2000.

Programmazione del Borgo:

Giovedì – Yav, l’appuntamento con musica vintage di stampo indie, wave, dance, mash-up, ma anche electro e pop.

Venerdì – La Congrega, che intende il divertimento come un’esperienza ultra-sensoriale, fashion, Clubbing & style.

Sabato – Fare festa, l’appuntamento dove Soul, Punk e Reggae vengono rivisitati da giovani artisti, attraverso melodie, ritmi travolgenti e il calore di sax, trombe, chitarre, bassi e percussioni.

 

ALTRE INFORMAZIONI – La location si trova su Riva Tevere Ostiense: si accede da via del Porto Fluviale e dal Ponte della Scienza. L’ingresso è sempre libero, eccetto per gli spettacoli teatrali, dalle 18:30 in poi. Soltanto il venerdì e il sabato, da mezzanotte in poi, a cinque euro. Ulteriori informazioni sulla relativa pagina Facebook.