WLAD- DRACULA- DAL 24 GENNAIO AL TEATRO BRANCACCIO DI ROMA


 

regia di Ario Avecone

 

scritto da Ario Avecone e Manuela Scotto Pagliara

Musiche diP  Simone Martino, Ario Avecone e Manuela Scotto Pagliara

 

con

Christian Ginepro  (Van Helsing)e Arianna (Mina)

Giorgio Adamo(Vlad Dracula)

Marco Stabile (Jonathan) – Chiara Vergassola(Justina)

                                                    

Antonio Melissa    Valentina Naselli    Paolo Gatti    Jacopo Siccardi    Dario Guidi

Ensemble:

Anna Gargiulo    Giovanni Quaranta    Luca Nencetti    Federica Mosca

 

 

DAL 24 AL 29 GENNAIO 2023  ROMA – TEATRO BRANCACCIO

 

 

“Vlad Dracula” nasce dalla volontà di Ario Avecone (“Murder Ballad”, “Amalfi 839AD”, “Rebellion”, “That’s Amore!”), regista e autore del libretto e di parte delle musiche, di voler innovare l’iconico racconto di Bram Stoker e di volergli offrire una nuova prospettiva. Il  regista, da sempre attento a ricercare nuove forme di linguaggio teatrale, si avvale della collaborazione del Maestro Simone Martino (“Roma Opera Musical”, “Beatrice Cenci”, “Canto di Natale”, “S.Michele l’Angelo dell’Apocalisse”, “La Sirenetta”) autore di parte delle canzoni originali e di Manuela Scotto Pagliara per la parte letteraria e alcune canzoni originali. 

La colonna sonora in stile hollywoodiano, strizza l’occhio ai grandi compositori da film. Le canzoni originali attraversano con eleganza tanti generi musicali, dal pop al rock, alla modern ballad, senza mai perdersi in inutili virtuosismi e lasciando che, insieme alle musiche, siano sempre funzionali alla storia.

L’allestimento scenico curato da Michele Lubrano Lavadera e da Ario Avecone e l’uso delle luci di Alessandro Caso sono in stile post-industriale ed evocano da un lato i miti della filmografia, come Mad Max, dall’altro pellicole più recenti come lo Sherlock Holmes di Guy Ritchie o Crimson Peak.

La cura degli abiti e dei dettagli, ideati da Myriam Somma, sono il frutto di una ricerca personale e innovativa, basata sull’epoca vittoriana ma contaminati con tessuti e materiali tecnologici avanzati.


 

L’opera è ambientata in un mondo steampunk di fine 800, all’alba dello sviluppo industriale moderno e dello sfruttamento delle nuove risorse energetiche. Nel momento esatto in cui per l’uomo ha avuto inizio un pericoloso conto alla rovescia che porta fino ai giorni nostri. Lo spettacolo vuole essere anche un modo per sensibilizzare gli spettatori, rendendoli consapevoli che il tempo a disposizione è sempre meno. In questa corsa contro il tempo, anche un personaggio immortale come Dracula diventa vulnerabile e si trova per la prima volta a condividere un problema con il genere umano.

Tutto lo spettacolo è un viaggio, oltre lo spazio e il tempo, nel dualismo dell’animo umano: bene e male, vita e morte, scienza e mistero. In una storia dove amore, passione e musica veicolano le emozioni degli spettatori. Ma chi è realmente Dracula? Chi rappresenta il bene e chi il male? Siamo davvero sicuri delle nostre certezze?

TEATRO BRANCACCIOVia Merulana, 244, 00185 Roma  botteghino@teatrobrancaccio.itDal 24 al 28 Gennaio 2023 h 20.45 – 29 Gennaio h 17

prezzo biglietto da 28 € a 45 €

disponibili su www.teatrobrancaccio.it e www.ticketone.itwww.workinmusical.com

OBLIVION RHAPSODY- DAL 17 GENNAIO AL TEATRO SALA UMBERTO DI ROMA


          uno spettacolo di e con gli OBLIVION:

GRAZIANA BORCIANI, DAVIDE CALABRESE, FRANCESCA FOLLONI,

LORENZO SCUDA, FABIO VAGNARELLI

 

regia GIORGIO GALLIONE

 

scene LORENZA GIOBERTI

costumi ELISABETTA MENZIANI

luci ALDO MANTOVANI

 

 

dal 17 Gennaio al 29 Gennaio 2023

SALA UMBERTO

Uno show per festeggiare l’anniversario dei primi dieci anni di tournée insieme: OBLIVION RHAPSODY è la summa dell’universo Oblivion come non l’avete mai visto né sentito prima d’ora. 

In piena crisi di mezza età i cinque rigorosi cialtroni sfidano sé stessi con un’inedita e sorprendente versione acustica della loro opera omnia. Uno spettacolo che toglie tutti i paracadute per arrivare all’essenza dell’idiozia: cinque voci, una chitarra, un cazzotto e miliardi di parole, suoni e note scomposti e ricomposti a prendere nuova vita. 

Per la prima volta gli Oblivion saliranno sul palco nudi e crudi per distruggere e reinventare le loro hit, dopo aver sconvolto senza pietà quelle degli altri.

OBLIVION RHAPSODY è un gigantesco bigino delle performance più amate e imitate che parte dalle famose parodie dei classici della letteratura, passando per la dissacrazione della musica a colpi di risate, un viaggio lisergico che ripercorre anni di raffinate e folli sperimentazioni, senza soluzione di continuità, in lungo e in largo, di palo in frasca. Tutto il meglio (e il peggio), quello che non ricordavate, quello che amate di più e quello che non avete mai visto, in un viaggio allucinato e visionario che collega mondi mai avvicinati prima d’ora.

Preparatevi a questa incredibile esperienza dal vivo: sarà un anniversario memorabile, un’indigestione senza limiti e senza senso, una Oblivionata all’ennesima potenza alla fine della quale l’unico bis che chiederete sarà una Citrosodina.

 

 SALA UMBERTO

Via della Mercede, 50, 00187 Roma – prenotazioni@salaumberto.com

mart – sab h 21:00 – dom h 17.30

prezzo biglietto da 30€ a 25€ disponibili su www.salaumberto.comwww.ticketone.it

I RAGAZZI DELL’OISMA IN SCENA STASERA AL TEATRO PARIOLI DI ROMA INSIEME A BANFI, PAIELLA, RIVERA E DADO PER UNA SERATA ALL’INSEGNA DELLA CHARITY

Solidarietà, sensibilizzazione, sorrisi: al Teatro Parioli di Roma il 19 dicembre alle ore 21 andrà in scena lo spettacolo “Alla ricerca della romanità perduta”, organizzato da Seconda Stella, impresa sociale, in favore dell’Associazione di Promozione sociale OISMA. È per la seconda volta che i ragazzi di queste due realtà cavalcheranno il prestigioso palco del Parioli non solo per esibirsi, ma anche per parlare di sé e far conoscere la condizione autistica. 

TUTTI GLI ARTISTI SUL PALCO – Con loro sul palco anche tanti artisti affermati, a partire dal padrino Lino Banfi che, con i ragazzi OISMA APS e la Dott.ssa Rosaria Ferrara aprirà la serata, che vede la direzione artistica di Fabrizio Sabatucci, Paolo Mastrorosato e Roberto Deidda. Le performance, poi, saranno animate live dall’artista Antonino Federico. Con loro sul palco anche tanti artisti affermati, come Max Paiella, Andrea Rivera, Dado, Cristiana Vaccaro, Fabrizio Sabatucci, Antonio Giuliani, Gabriele Linari, Gianluca Crisafi, Fabrizio Giannini, Sequestrattori, Fabiana Bruno e la voce di Ughetta D’onorascenzo. Per la parte musicale, al piano troviamo Gabriele Barettini, Pino Caronia al violino.

 

LO SPETTACOLO – Risate, poesia e luci si mescolano. È il tempo magico del Natale, raccontato con allegria, leggerezza ed ironia. Infatti, ai nostri giorni, la riflessione è divenuta quasi marginale e le nostre città nell’atmosfera natalizia si distinguono per essere luoghi pieni di frenesia, corse ai regali, cenoni, parenti che improvvisamente scopriamo di avere! Allora perché non immaginare uno spettacolo che tra diversità, ironia e riflessioni non ci porti “alla ricerca dell’Umanità perduta?”. 

 

“Sarà uno spettacolo, tra il sacro e il romano, di matrice comica e pungente – spiega Fabrizio Sabatucci – che gioca sulla visione surreale di immaginare un Natale a Roma dove Giuseppe e Maria arrivano per festeggiare il compleanno del loro figlio, uno studente fuori sede. Vagando per le vie della Capitale alla ricerca di una dimora per il figlio, incontrano vari personaggi, come Dado, Giuliani, Paiella e Rivera. Con loro emergeranno i problemi di Roma: traffico, concitazione dei giorni di festa e regali da scegliere”.

 

OISMA e SECONDA STELLA – Sono due realtà che collaborano per portare avanti progettualità ben precise nell’ambito della neurodiversità con grande attenzione all’autismo. Oltre a diversi momenti di divulgazione e riflessione, le due realtà si occupano di intervento precoce nell’ambito della neurodivergenza e di laboratori pomeridiani per adolescenti e giovani che favoriscono l’inclusione sociale e lavorativa. I laboratori attraverso l’arte, il doppiaggio, il teatro, la cucina o lo sport vanno a favorire la costruzione di ambienti inclusivi che, troppo spesso, gli autistici faticano a trovare. 

 

“OISMA e SECONDA STELLA sono due realtà del terzo settore che lavorano per, ma soprattutto con, bambini, ragazzi e giovani neurodivergenti, parallelamente su due regioni – dichiara la Dott.ssa Rosaria Ferrara, docente a contratto “La Sapienza”– Nelle nostre sedi di Roma e Battipaglia (SA) è infatti possibile accedere a svariati servizi, tra cui laboratori di inclusione sociale per adolescenti e giovani autistici in cui si creano spazi di vita inclusivi in cui i ragazzi sperimentare attività di vario genere, anche l’uscita al pub, sempre affiancati da operatori e pari. La vittoria più grande è che i nostri spazi non sono semplicemente riabilitativi, bensì sono luoghi di vita, socializzazione ed amicizia”.

RED CARPET BALLET GALA – 26 DICEMBRE AUDITORIUM CONCILIAZIONE


 

RED CARPET BALLET GALA presenta per la prima volta a ROMA e a TORINO i nuovi Primi Ballerini delle più prestigiose Compagnie internazionali, e farà in modo che tra due o tre anni, quando mezzo mondo parlerà di loro, potrete dire “io l’avevo già visto in scena!”

 

Accanto a loro potrete ammirare anche alcune superstar della danza già acclamate in tutto il pianeta ed avrete così uno spaccato del top della danza virtuosistica, raffinata, tecnica e spettacolare oggi esistente.

 

 

LUCIA LACARRA – Una delle ballerine più acclamate al mondo. Prima ballerina San Francisco Ballet, BayerischesStaatsballet, Ballet National De Marseille, Dortmund Ballet 

JACOPO BELLUSSI – Primo ballerino Hamburg Ballet

MATTHEW GOLDING – Primo ballerino Royal Ballet Londra, Het Nationale Ballet Amsterdam

YANIER GOMEZ – Primo ballerino Compania National de Danza Madrid

YOUNG GYU CHOI – Primo ballerino Het Nationale Ballet Amsterdam

SASAKI MARIKO – Prima ballerina Royal Ballet Londra

LUKAS BRAENDSROD – Primo ballerino Royal Ballet Londra 

IDA PRAETORIUS – Prima ballerina Hamburg Ballet

ANA SOPHIA SCHELLER – Prima ballerina San Francisco Ballet, New York City Ballet

ADHONAY SOARES DA SILVA – Primo ballerino Stuttgart Ballet

AGNES SU – Prima ballerina Stuttgart Ballet

MARTINA GIUFFRIDA – Solista Compania Nacional de Danza Madrid

 

 

Nel corso della serata si potranno ammirare le coreografie più virtuose e appassionanti tratte dal grande repertorio classico come “Il Lago dei cigni”, “Lo Schiaccianoci”, “La Bella Addormentata” e dal repertorio neoclassico come “Terza Sinfonia di Mahler” di Neumeier, “After the rain” di Wheeldon e “Infra” di McGregor.

 

 

 

 

AUDITORIUM DELLA CONCILIAZIONE

Via della Conciliazione, 4, 00193 Roma RM

informazioni e prenotazioni 06 684391 – info@auditoriumconciliazione.it

prezzo biglietto da €33 a €88

Acquisto biglietti su https://www.ticketone.it/eventseries/red-carpet-ballet-gala-3265681

www.auditoriumconciliazione.i