MISSIONE BEAUTY SU RAI2- MELISSA SATTA PRESENTA IL NUOVO BEAUTY TALENT SHOW


Melissa Satta parte con una nuova missione per conto della bellezza. Da giovedì 30 settembre la modella e showgirl conduce ‘Missione Beauty’, il nuovo talent show a caccia di aspiranti Make-up Artist (MUA) Hair-Stylist (HS), in onda ogni venerdì, a partire dal 1°ottobre, alle ore 17:15 su Rai2.

 

In missione con la conduttrice ci sono tre giudici d’eccezione, tre beauty-master dello star-system: Manuele Mameli (Celebrity Fashion Make-up Artist e Hair-Stylist), Elisa Rampi (Celebrity Hair-stylist & Make-up Artist) e Guido Taroni (fotografo di moda e di interior design). A loro è affidata la selezione dei concorrenti tra Make-up Artist Hair-stylist provenienti da tutta Italia che si mettono in gioco con le loro storie e si cimentano in prove di talento e di stile sempre più difficili, dai pressure-test alle situazioni a sorpresa. Un percorso di gara che si snoda in 8 puntate dalle audizioni di 24 candidati, passando per la selezione dei 16 finalisti in coppie da 8, fino alla scelta della coppia vincitrice formata da un MUA e un HS che si sono distinti per professionalità, personalità e stile.

Saranno 2 le/i vincitrici/vincitori che si potranno aggiudicare un contratto da Ambassador e Tutorship con due brand leader mondiali del Make-up e dell’Hairstyle e iniziare così una nuova vita professionale.

 

Missione Beauty non è una semplice competizione a colpi di spazzole, pennelli e rossetti. Il programma vuole innanzitutto individuare e coltivare giovani talenti, i loro sogni e le loro aspirazioni. In più “Missione Beauty” vuole celebrare la bellezza contemporanea e i suoi valori d’inclusivitàdiversità e sostenibilità come principi consolidati del nostro tempo e non semplici tendenze del mondo beauty. In un’epoca in cui anche gli uomini sono tornati a usare il make-up, la ‘Missione Beauty’ dei concorrenti dovrà essere globale e genderless. Dovranno essere capaci di declinare i look scegliendo texturecolori, prodotti. 

Si parte giovedì 30 settembre con le audizioni. Ventiquattro giovani talenti provenienti da tutta Italia hanno l’opportunità di raccontare la propria storia e il proprio talento. La seconda puntata va in onda venerdì 1° ottobre e inaugura l’appuntamento fisso settimanale del venerdì alle ore 17.15 che accompagnerà il pubblico fino alla finale del 10 dicembre.

 

La conduttrice Melissa Satta, icona di bellezza, tiene le fila della gara ed è il punto di riferimento dei concorrenti di cui è complice emotiva nelle fasi di gioco, mentre Manuele MameliCelebrity Fashion Makeup Artist e Hair Stylist, è il giudice per il makeupElisa Rampi, Celebrity Hair Stylist e Makeup Artist, la persona di riferimento per hair styiling; Guido Taroni, fotografo di moda e interior design, è colui che valuta i look realizzati. Tutti i giudici avranno diritto di voto sui look make-up e hair-style realizzati.

 

Tutte le puntate di Missione Beauty sono trasmesse in chiaro su Rai2 e anche su RaiPlay a partire dal 30 Settembre con contenuti extra.

 

Ogni settimana, sulle piattaforme social di @instarai2 il pubblico può seguire i concorrenti nel backstage, non solo durante la messa in onda, con indiscrezioni, approfondimenti, tutorial con i giudici, contenuti extra e curiosità sul primo beauty talent show di Rai 2.

 

Missione Beauty è prodotto da Scarlett di Chiara Salvo.


MANILA GRACE INSIEME A GSD FOUNDATION PER LA SALUTE DEL CUORE FEMMINILE


 

Manila Grace, da sempre dalla parte delle donne, decide di sostenere la lotta contro le malattie cardiovascolari che ogni anno ne colpiscono in tantissime.

Conoscenza, prevenzione e ricerca sono le parole chiave per la salute del cuore femminile. L’incidenza delle malattie cardiovascolari femminili cresce ma non così la consapevolezza del rischio di questa malattia e dell’importanza della prevenzione.

 

 

Una collaborazione arrivata alla sua terza edizione.

Manila Grace, partner di GSD Foundation, continua al suo fianco a promuovere la ricerca e la prevenzione, impegnandosi nella sensibilizzazione su queste

tematiche per molto tempo trascurate. Tutte le attività sono volte a sviluppare una maggiore consapevolezza del problema.

Comunicare, informare per migliorare la salute del proprio cuore.


Il marchio fashion scende in campo realizzando 5 t-shirt dedicate alle donne e al loro modo di esserlo con grafiche ironiche e realistiche. I messaggi sulle magliette rappresentano tutte le donne nella loro complessità ed unicità.



La caspule sarà in vendita nei negozi e online a partire dal 27 settembre. Oltre a vetrine realizzate ad hoc nei monomarca, sarà presente una landing page dedicata sul sito https://www.manilagrace.com/it/ e sarà promossa sui social del brand.

Una parte del ricavato sarà devoluto alla GSD Foundation per favorire questa importante opera benefica.


@manilagraceofficial @grupposandonato @gsdfoundation #ManilaGraceXGSD

 

COLLEZIONE DOTZ SS22- UN ROMANTICO VIAGGIO NELLA REGIONE DI BAHIA


 In occasione della Milan Fashion Week DOTZ lancia la sua SS 22, una collezione di calzature che esprime al meglio, attraverso l’uso colore, tutta la joy de vivre, la leggerezza e lo spirito di Rio de Janeiro.

Un passato nella cooperazione e nella moda, un presente da calzolaio, per Rodrigo Doxandabaratcofounder conAnderson Presoto del marchio brasiliano ispirato ai concetti chiave come: diversità, empatia e pluralità; nato con l’obiettivo di produrre in modo innovativosostenibile e promovendo la creazione di un valore condiviso.

Tutto ruota attorno ad un monoprodotto  genderless e timeless:  un mocassino dalla silhouette asciutta e ad alto contenuto fashion, realizzato con il 100% di cotone ecologico prodotto da aziende famigliari fondate da piccoli agricoltori localiIl 100% di residui tessili provenienti dal mondo decor  ma anche con rifiuti domestici e industrialiparzialmente confezionato da donne che vivono nelle favelas.




Cooperazione, collaborazione, sostenibilità e gestione controllata del ciclo economico, sono le key word, i quattro “dotz” che riassumono e rappresentano, anche graficamente il brand. Stampati su calzature, scatole ed etichette e combinati diversamente tra loro i “dotz” , invitano alla scoperta di nuovi paradigmi.




Tutte le calzature sono numerata e realizzate in edizione limitata proprio perché upcycling. Le forme sono Made in Italy. Le suole, realizzate in quattro bright colour: arancione, blu, fucsia e lime, portano impresso il motto del marchio ‘’Olha que coisa mais linda, mais cheia de graça’’preso in prestito dalla canzone Garota de Ipanema.Packaging e tag sono prodotte attraverso il riutilizzo di spazzolini e rasoi, mentre le dustbag sono sempre in 100% cotone.

La nuova collezione è realizzata attraverso l’utilizzo di ventiquattro tessuti  – raccolti viaggiando per tutto il Brasile –  grafici e ipercolorati ed è costruita attraverso quattromodelli battezzati con nomi che provengono da Pataxo un dialetto indigeno dello stato di Bahia nel nord-est del BrasileKUPARAKA (un mocassino con maxi fiocco realizzato con filati provenienti dall’industria tessile), PUHUY (un iconico mocassino con nappine), JACY (un loafer asciutto e affusolato) e APONEM (una classica mulearricchita da nappine, le cifre stilistiche del brand, prodotte con scarti della propia produzione). 

L’ispirazione della nuova collezioneo più correttamente il macroframe di riferimento costruito postricerca, rimanda agli indiani Pataxo così pure la palette cromatica, al contempo classica ed esotica.

Al rigore del progetto si contrappone tutta la leggerezza di un prodotto che esplode attraverso il colore.



MYTHICAL PATH- LUISA BECCARIA SS22


Nel bellissimo paesaggio dell’isola di Capri, Luisa Beccaria ha presentato la sua collezione SS22 in digitale.

Le modelle, tutte partenopee, indossano look iperfemminili e timelessdaily to night, che si ispirano all’energia, alla luce, ai colori di questa terra tra le acque mediterranee.

 

 

Come uscite dal mito, donne sirena, muse e ninfe si vestono di fantasie minute e bagliori fioriti con profonde scollature, oppure con versatili e impalpabili caftani a balze. L’effetto trompe-l’oeil crea fini giochi prospettici per gli  spezzati composti da short con brassiere, gonne a corolla con bluse e maxi gonnelloni a volant, che sembrano one-piece-dressriletti in chiave moderna. Mini, maxi o al ginocchio, gli abiti fluidi e gli chemisier si arricchiscono con piccole rouches e maniche morbide e arricciate, un omaggio alla forme della natura pensato per ogni summer occasion: si respira aria di vacanze, in barca così come in campagna.

La collezione “mare” — che anticipa il prossimo debutto della linea beachwear — presenta piccoli pezzi, costumi, hot pants sartoriali, bustier e prendisole in fresco sangallo bicolor (rifinito con pizzi e punto ajour nei toni del corallo o del celeste), alternati a outfit dello stesso tessuto ma di un blu profondo. Anche l’underwear in tulle e morbido jersey è perfettamente coordinato.





 

Stampe fiorate micro e macro papaveri, appunto, ma anche floral stripes, mini-fantasie e rose  che sfaldandosi compongono nuove figure. Tutto racchiuso, proprio come in un bouquet, da nastri entre-deux in tessuti coordinati o velluto, che contribuiscono a definire fit e silhouette.



 

Agli abiti fanno da contrappunto romantici e funzionali cappelli a falda larga, shopper e teli mare in cotone o spugna, stampati con gli stessi motivi e nuances. La linea accessori si completa con cerchietti, fasce larghe in tessuto, flat ribbon sandal che si allacciano alla caviglia e catene funky realizzate a mano da artigiani capresi.