THEMOIRè PRESENTA LA SS23 E IL PROGETTO TOGETHER BY THEMOIRè

THEMOIRè lancia con la SS23 TOGETHER by THEMOIRè // CHAPTER 02, portando allo step successivo il macro-progetto legato al brand che si pone come obiettivo la valorizzazione dell heritage artigianale di alcune minoranze in situazioni di vulnerabilità, convertendolo in prodotti attraverso i qualifinanziare iniziative sul territorio.

TOGETHER by THEMOIRè // CHAPTER 02 è stato realizzato ad Antananarivo, Madagascar, uno dei paesi più poveri nel mondo. Collaborando con un collettivo di donne impegnate nella lavorazione della rafia – un materiale naturale di cui il Madagascar è uno dei primi produttori mondiali – che ha come mission quella di supportare la loro indipendenza economica e la loro autodeterminazione.

Con il loro contributo sono state realizzate tre differenti varianti della best seller BIOS e GEA, delle clutch con tracolla, caratterizzata da uno shape morbido, moderno e raffinato.

Per questa capsule collection i due modelli iconici di THEMOIRè sono stati realizzati in 100% rafia, completati dall’iconica cerniera in vegan PU. Inoltre la rafia proviene da una palma tropicale endemica di provenienza locale e la sua raccolta è un processo simile alla potatura, che contribuisce alla salute generale della pianta. Le fibre ottenute attraverso questo processo sono eccezionalmente elastiche e durevoli. Maxi frange, una texture mossa e riccioluta, oltra a una versione crochet che ingloba piccole sfere metalliche, caratterizzano questi accessori presentati in toni naturali, buganville e giallo vivido.



Parte dei profitti della vendita di questa capsule saranno reinvestiti sostenendo l’orfanotrofio malgascio dell’Associazione Avoko. Prendersi cura di questi bambini significa scommettere su un futuro migliore, perché a loro spetterà il compito di costruire una società migliore. Anche piccole azioni individuali possono supportare grandi sogni per una realtà più responsabile.

GIUSEPPE ZANOTTI PRESENTA LA COLLEZIONE SS 23 DURANTE LA FASHION WEEK MILANESE

 Giuseppe Zanotti celebra la nuova stagione Primavera/Estate2023 con una collezione femminile econsapevole. Il piede diventa un espediente da impreziosire: stili ridisegnati con nuove linee o adornati da composizioni uniche di pietre e ricami. O ancora cavigliere estreme composte da piogge di cristalli multisize che bilanciano modellerie di ispirazione classica, rinnovate dall’audacia delle suole sfilate.

 Immancabile il gioco degli eccessi che grazie a magici equilibri renderaffinate e armoniose anche leeccessive platform che si fondono invece con eleganti modelli. 

 Nei colori predomina il nero, con accenti di argento specchiato ed effetti oleografici multicolor.La collezione uomo punta invece al comfort a tutto tondo: dai volumi ai materiali, nulla è lasciato al caso. La nuova slipper dalla forma avvolgente è leggera e morbidissima, idem per il nuovo sandalo rock-gladiator ingentilito grazie alla sua pianta generosa e alle soffici econfortevoli bombature.

 La sera, l’ormai classica tuxedo-loafer in vernice nero viene dissacrata da una maxi chain in oro che la trasforma in una calzatura innovativa ed esclusiva.

Nel mondo sneaker, la protagonista è la nuova GZ94, una rivisitazione contemporanea della prima iconica double zip Zanotti. Il nuovo fondo ela nuova forma creano così un twist fresco e inedito per la più iconica e versatile delle sneaker Zanotti. 

ZANELLATO MEETS ANTONIO MARRAS- NASCE LA NUOVA CAPSULE COLLECTION TRA I DUE BRAND


In occasione della presentazione della nuova collezione primavera-estate 2023, Zanellato svela la sua prima collaborazione con lo stilista Antonio Marras, una capsule collection esclusiva ed inedita in cui le icone del marchio incontrano la visione creativa dello stilista sardo.

Una liaison nata da valori condivisi, che emerge in tutti gli elementi caratterizzanti delle Bags, dai tessuti, alle silhouette, ai colori. Un incontro tra l’amore per il Made in Italy, in cui entrambe le aziende si fondano e realizzano le proprie collezioni, un’estetica senza tempo con una sensibilità artistica che conferisce ad ogni pezzo un tocco luxury ed un rispetto profondo per l’eredità artigianale che entrambi custodiscono.



Ogni borsa della capsule collection, presentata in occasione di Milano Moda Donna, è segnata dal perfetto equilibrio tra forma e funzione ed arricchita di elementi simili e contrastanti che la rendono distintiva e a tratti poetica. In alcuni casi a renderla tale sono i tessuti, i pellami pregiati, gli intrecci in raffia a varia trama – incluso il motivo grafico Blandine che ricorda con grazia il movimento delle onde del mare – e in altri la magia di disegni stilizzati, appena accennati, o ancora di veri e propri dipinti trasposti sulla Postina come fosse la tela bianca di un artista.


“Rendere omaggio all’Italia, alla produzione sostenibile di Zanellato, alle sue borse iconiche e farlo con uno stilista dotato di tanto talento artistico e di tanta sensibilità come Antonio Marras non può che renderci fieri ed arricchire profondamente la nostra collezione. Crediamo che i nostri clienti, che hanno così amato le nostre borse rendendole uniche ed inimitabili, apprezzeranno queste edizioni uniche che abbiamo creato insieme. Il lavoro con Antonio Marras riflette la volontà della Maison di aprirsi a partnership che arricchiscano la Legacy del marchio e realizzate con chi condivide i nostri valori ed ideali creativi ed etici.” commenta Franco Zanellato – fondatore e direttore creativo della maison.

La collaborazione è infatti il frutto di una continua ricerca di qualità e stile funzionale ma anche di un approccio etico, motore pulsante dell’azienda stessa, che ha definito nel brand manifesto Luxethic® Zanellato la scelta di dare il suo contributo alle generazioni future offrendo prodotti sostenibili, ad esempio attraverso una pelle conciata con l’utilizzo di mandorle, con un’assenza quasi totale di metalli pesanti, che esprimono l’eccellenza dell’artigianato italiano e insieme qualità assoluta ed un prezzo inclusivo (Il marchio ha ricevuto il riconoscimento della certificazione LEATHER STANDARD by OEKO-TEX®, l’Associazione Internazionale di Ricerca e Prova nel campo dell’Ecologia Tessile).

GIANNI CHIARINI PRESENTA LA CAPSULE COLLECTION “MARCELLA CLUB X DOTZ”



 

Marcella Limited Edition, e’ un progetto che vede come protagonisti Gianni Chiarini, marchio sinonimo di qualità made in Italy e DOTZ, brand di calzature upcycling, 100% green e che punta tutto sulla creazione di un business alternativo, fondato nel 2017 da Rodrigo Doxandabarat e Anderson Presoto.


Due mondi estremamente ricchi e strutturati si sono fusi, dando origine ad una capsule collection colorata ed energica, testimonianza di intenti unanimi, pur mantenendo le proprie peculiarità. Collaborazione, sostenibilità ed inclusività sono i fondamenti in cui credono entrambi i brand, consapevoli che la diversità sia sinonimo di unicità ed un valore aggiunto inestimabile. Non è la prima volta infatti, che l’iconica borsa Marcella, grazie alla sua shape trasversale e riconoscibile, diventi una tela perfetta per collaborazioni e customizzazioni speciali.


L’iconica Marcella anche in questa limited edition, gioca con la sua identità, rimanendo però fedele al suo DNA e alle sue qualità intrinseche: capienza, adattabilità e voglia di rendere unica e speciale ogni donna. In questa versione, viene arricchita dal gusto cosmopolita e pienamente sostenibile di Dotz, che fa tesoro di un background esplorativo, ricco di scambi personali e culturali, respirabile in ogni gioco di trama, materiale e contrasto di colore.


Dall’unione di intenti di due eccellenze, Made in Italy e Made in Brazil, nasce una collezione limited edition numerata ed esclusiva caratterizzata da uno stile contemporaneo e trasversale.


La capsule Marcella Club x DOTZ è realizzata principalmente con materiali sostenibili. Il tessuto jacquard è Made in Brazil ed è in cotone e PET riciclato. Le nappe che decorano i prodotti sono realizzate da una comunità di donne delle favelas brasiliane che, anche grazie a questo progetto,hanno ritrovato il sorriso. Il cotone agro-ecologico della tote bag è prodotto da piccoli agricoltori familiari della regione Paraiba; l’hangtag è realizzato in parte con materiali provenienti da residui domestici riciclati.


Una forte attenzione alla sostenibilità, alla creazione di valore condiviso e all’impiego di materiali con fibre riciclate rende questo drop davvero unico e completo.


Rodrigo Doxandabarat co-founder di Linking DOTZ, dice di questa collaborazione: “Marcella Club X DOTZ non è solo un progetto che unisce l’eccellenza dell’artigianato Made in Italy e Made in Brasile ma è molto di più…questa collezione limited edition – composta da quattro borse coordinate a quattro loafer realizzati attraverso materiali eco-friendly – rispecchia appieno lo spirito green di DOTZ e Gianni Chiarini Firenze. Inoltre, è un’ulteriore testimonianza di come si possa collaborare creando un valore condiviso attraverso un modello alternativo di business, che unisce cooperazione, collaborazione, sostenibilità e moda, un sogno che coltivavo da tempo e che si sta concretizzando con LINKING DOTZ”.


La collezione Marcella Club x DOTZ, completa di borse e mocassini, sarà acquistabile presso i canali diretti di Gianni Chiarini, e-commerce e i flagship store di Firenze e Milano. Il 20% del ricavato di ogni borsa di questo circuito (canali diretti) andrà all’associazione Costurando Sonhos Brasil, che ha l’obiettivo di aiutare le persone più vulnerabili e di promuovere, attraverso corsi altamente specializzati di taglio e cucito, la formazione di donne in difficoltà, con il goal di accrescere le loro possibilità di riscatto attraverso la moda. La capsule sarà anche acquistabile in selezionate boutique multi brand e Department Store.


“Siamo davvero molto entusiasti di questa collaborazione con DOTZ. Marcella Club, la rete sociale di empowering femminile che ruota intorno al progetto, è nata proprio dal desiderio di mettere in contatto fra loro donne di ogni età, in tutto il mondo. Gianni Chiarini quindi ha sempre messo la figura della donna al centro della propria attenzione e questo progetto di co-branding ci ha dato la facoltà di portare avanti questa filosofia. Proprio come una tela bianca, Marcella si presta benissimo a nuove contaminazioni e ad incontri con diverse realtà, purché tutte seguano valori e principi condivisi” afferma Gianni Chiarini, Presidente e Direttore Creativo di GC Group Spa.


Un lavoro questo, che porta con sé immagini e suoni di terre lontane, viaggi, percorsi e ancora una gran voglia di scoprire e lasciarsi stupire. Impegno sociale e responsabilità etica fanno da cornice ad un nuovo modo di affrontare la vita e, perché no, di vedere la moda: “Reduce, Add style and Smile”.