L’ARTE DELLA LINGERIE DI INTIMISSIMI

Per la collezione Autunno/Inverno intimissimi presenta una linea raffinata, sensuale e ricca di dettagli, che non a caso vede come sfondo la città eterna, Roma, luogo che racconta al meglio l’Arte della lingerie italiana attraverso bellezza, cultura e artigianalità.

Ed è proprio a Roma che Chiara Ferragni decide di indossare il completo Loosen Heartstrings: reggiseno a balconcino e slip a brasiliana in total black, decorato dal contrasto tra il romantico pizzo dal motivo floreale e gli intriganti giochi di incroci del cordino elasticizzato. Non solo Chiara, anche la showgirl Paola Di Benedetto sceglie lo stesso modello dallo stile accattivante.

Più colorata e classica è invece la scelta di Claudia Ruffo, l’attrice napoletana opta infatti per bralette balconcino e comoda culotte brasiliana del modello In Full Bloom nella colorazione rossa, con coppe rivestite da tulle con ricamo floreale ed impreziosite da eleganti rifiniture in balza di pizzo floreale.

Moltissime le celebrities che ancora una volta decidono di indossare Intimissimi: Beatrice Valli, Elisabetta Canalis, Giulia Gaudino ed altre ancora si rispecchiano così nell’artigianalità italiana offerta dal brand, che da sempre sostiene ogni donna proponendo linee per ogni gusto e occasione.

THE SOUND OF TEZENIS

Quest’anno Tezenis, l’anima fashion ed innovativa del gruppo Calzedonia, torna ad esplorare uno dei temi a cui è più legato, la musica. Generi, ritmi e suoni diversi hanno animato una serata unica, il 5 ottobre, nella sede di Dossobuono, in provincia di Verona.

The Sound of Tezenis ha trasportato il pubblico in uno spazio dall’atmosfera apparentemente minimalista, che nasconde tutta l’avanguardia di una realtà contemporanea e giovane.

Insieme ai sound moderni e vibranti di energia, è stata la tecnologia la protagonista della serata. Una passerella del futuro che all’occasione si trasforma in una pista di ballo, grazie anche alla tecnologia led per un’evoluzione continua durante la serata, esempio perfetto del core dinamico del brand.



I tubi al led del soffitto, movibili, creano giochi di luce e forme, dando libero spazio alla fantasia. Laser e luci motorizzate trasformano la location in un ambiente in costante evoluzione, mai uguale a sé stesso.

Special guest musicali della serata i due dj francesi: Kungs, dagli inconfondibili sound tropical house, e Martin Solveig, per tonalità future ed electro. Melodie diverse, pronte a raccontare una serata in continua trasformazione.

 

Numerose le personalità dell’intrattenimento televisivo, del panorama musicale e i socialite più in voga del momento. Tra gli altri, Giulia De Lellis, Elettra Lamborghini, Ignazio Moser, Alessia Lanza e Mattia Stanga.




La capacità di cambiare per approdare al futuro diventa così il messaggio tra moda e musica del fashion show 2022 The Sound of Tezenis.


Supplier partner dell’evento MAC, COTRIL e FEDUA, realtà leader del make-up, hair-styling e nail-care che hanno aggiunto  colore e personalità alla serata.

CALZEDOMANIA- A LEGS CELEBRATION

Una perfetta alchimia di fascino e cultura pop, tra le meraviglie della Ville Lumière. Calzedonia ha conquistato Parigi con CALZEDOMANIA – A Legs Celebration: esperienza immersiva creata per celebrare i suoi capi iconici nell’accattivante atmosfera della fashion week parigina.

Calzedonia, forte di oltre 215 punti vendita sul territorio francese, non poteva che scegliere la Francia come suo palcoscenico, ideando un evento destinato a confermare il glamour internazionale del brand veronese quale player leader nell’universo del legwear: presente in ben 53 Paesi, con oltre 2.100 punti vendita (di cui quasi 600 solo in Italia) e canali e-commerce attivi in 35 Paesi.

In questa storica capitale della moda il collant divenne simbolo di stile fin dagli anni Quaranta, quando le gambe di modelle, attrici e ballerine iniziarono a splendere avvolte dal più lucente accessorio: una passione esplosa negli States con la prima vendita nazionale, che ottenne risultati memorabili. Un accessorio in costante mutamento con l’evoluzione di costumi e tecnologia: nel 1962, con il debutto delle vertiginose minigonne create da Mary Quant, i collant divennero popolarissimi su icone del calibro di Twiggy e Jean Shrimpton.

Se gli anni ’70 videro la nascita di calze in pizzo ma anche a rete (grazie all’esordio della moda punk) i mitici Eighties consacrarono modelli fantasia o a pois, ma soprattutto i primi leggings: lanciando la moda del colore anche nei normali collant. Un’importanza che gli anni Duemila non hanno mai dimenticato. Complice il ritorno di mini gonne, mini shorts e mini dress, spicca il piacere sottile di esibire gambe non più nude, ma avvolte e ridisegnate da collant e calze ricche di dettagli, lavorazioni e accesi color block.

Uno stile che Calzedonia ha saputo rendere inconfondibile e reinterpretare nel tempo. E così nella meravigliosa cornice di Palais Brongniart (già sede della borsa di Parigi), gli ospiti hanno scoperto, sala dopo sala, ogni volto del marchio in un percorso esperienziale memorabile ideato con la maestria di Villa Eugénie: Agenzia creativa di Etienne Russo che, da oltre trent’anni, “firma” spettacoli ed eventi in tutto il mondo, celebri per produzioni d’indimenticabile originalità.

Una location unica, quella di Palais Brongniart, che nel suo regale neoclassicismo ha accolto performance e installazioni originali di CALZEDOMANIA – A Legs Celebration.  Dietro alla grandiosa facciata del Palazzo, una replica oversize della porta di ingresso di una boutique Calzedonia ha permesso l’accesso all’universo del brand, reinterpretato in chiave onirica:

giochi di luce e specchi, infinity room, gambe moltiplicate da effetti caleidoscopio, performance di danzatori, acrobati e majorettes, un eccezionale cast multidisciplinare di oltre 60 artisti e performer che ha offerto uno spettacolo vibrante.

Protagonisti della serata, alcuni fra i modelli più intriganti delle ultime collezioni: i collant iconici che dal 1986 (anno di fondazione del brand) hanno conquistato il cuore delle clienti, rieditati in filato eco, gli intramontabili collant animalier e pois ma anche collant colorati sia tinta unita che in versione rete pattern.

Durante lo spettacolo, indossata dalle tante performer, una preview della special Edition di capi festivi, in arrivo nei negozi a partire da inizio dicembre: collant e leggings luminosi, impreziositi da strass, glitter, incroci a corsetto con nastri gioiello, rete metallica, fino al più sensuale modello bodycollant in versione animalier.





Un viaggio sorprendente fra atmosfere surreali iniziato fin dal red carpet, con la presenza di influencer e celebrities internazionali come Laetitia Casta, Chiara Ferragni, Shay Mitchell, Tina Kunakey, Leonie Hanne, Rossy de Palma, Sara Sampaio, Jasmine Tooks, Pamela Reif, Anna dello Russo, Sara Carbonero, Elisabetta Canalis e tante altre.

PELSO PRESENTA LA COLLEZIONE SS 23

Per la prima volta durante la Milano Fashion Week presenta oggi la sua collezione P/E 2023 Pelso. Il brand Made in Hungary, dall’appeal fortemente internazionale, fondato nel 2012 da Attila Bálint e disegnato da Angéla Mészáros, ci trasporta immediatamente in uno dei luoghi più magici di questo Paese.

 

Sullo sfondo, un universo creativo ricco di suggestioni: il mormorio dell’acqua, il fruscio dei canneti, il battito delle ali degli uccelli lacustri e la superficie del lago Pelso, meglio conosciuto come Balaton, che si increspa al tramonto.

 

La nuova collezione presenta una linea di swimwear e fuori acqua più audace e femminile rispetto alle stagioni precedenti, arricchita da abiti perfetti per la villeggiatura. 

 

I costumi interi si caratterizzano per le scollature profonde egli incroci, che lasciano la schiena libera garantendo massimo comfort e libertà mentre i bikini per le linee pulite e i colori inusuali.

 

Jumpsuit, gonne ampie, pantaloni palazzo, short, caftani, kimono con il cappuccio sormontano un swimwear versatile che, facilmente, si trasforma in una holiday uniform perfetta per i party d’estate, in spiaggia o in città.

 

Per la P/E 23 il brand punta tutto sulle nuove silhouette, vestibilità e materiali green e naturali come ECONYL®, seta e viscosa.

 

Il lago Balaton, vero e proprio tesoro nascosto, con le sue spiagge e i suoi vigneti che corrono lungo le colline vulcaniche che lo circondano, resta la fonte d’ispirazione principale anche delle iconiche stampe acquarellate, che rappresentano il DNA di Pelso e riproducono eleganti ninfee, flora e fauna locale. Ma i veri protagonisti dei print di stagioni, realizzati dalle artiste Julianna Szoke e Lili Schun, sono gli aironi, nobili e aggraziati, che si alzano in volo su fondi lucidi e setosi.

 

La palette cromatica, che mixa con disinvoltura gli azzurri, i blu, i verdi e i gialli del paesaggio lacustre, è rotta da pennellate di arancione e rosso, tipiche della golden hour. A fare da fil rouge su ogni capo il ‘verde Pelso’, coniato apposta dal brand per identificare quella particolare tonalità di verdeche il lago Pelso assume nei giorni di piena estate.

 

La nuova collezione di Pelso è un invito a immergersi nei fasti di una villeggiatura d’antan dal twist fortemente contemporaneo e sostenibile, tra ville suggestive dal fascino lacustre.