A CASINA VALADIER LA MAGIA DI “SECRET GARDEN” IL WEDDING DAY CHE HA INCANTATO LA CAPITALE

 La quinta edizione del più atteso Open Day dedicato al Wedding di Roma è andata in scena tra romantiche scenografie che hanno tracciato il percorso di un autentico viaggio multisensoriale a tema “fairy tale”. L’incantevole e romantico giardino di Hortus si è animato di mille suggestioni fatate e sorprese ricche di fascino, nella magia di un microcosmo pensato per inscenare un matrimonio indimenticabile.

 

Una vera e propria Wedding Experience, unica, immersiva e magica, quella vissuta dai numerosissimi ospiti che hanno risposto all’invito di Casina Valadier che, per il quinto anno consecutivo, ha proposto le proprie affascinanti suggestioni alle coppie di sposi, alla stampa e agli esperti di settore.

 

Personaggi fiabeschi, sorprese, spettacoli, romantici arpeggi, armonie floreali e suggestive illuminazioni hanno enfatizzato l’elegante profilo della neoclassica struttura ottocentesca e degli spazi “open air” di Hortus, il romantico giardino fulcro del nuovo corso green di Casina Valadier.

 

Il percorso ha consentito agli ospiti di conoscere, in ogni minimo dettaglio, l’esclusività del luogo e del format creativo dedicato al wedding, attraverso uno scenografico spettacolo ricco di sensazionali sorprese, con riferimenti onirici alle fiabe più iconiche quali, ad esempio, la Bella Addormentata e Alice in Wonderland.

 

Un magico cancello verde introduceva gli ospiti in un antro delle meraviglie, rendendoli protagonisti di un racconto fiabesco costellato di fiori, colori e, soprattutto, luci, grandi protagoniste nella costruzione delle atmosfere, grazie al supporto del Light Designer della struttura che, insieme al fotografo, accoglieva gli ospiti nel Giardino Tramonto. Un’atmosfera resa ancor più romantica dalla presenza di un Carosello, delizioso invito per lo scatto di un selfie. 

 

La passeggiata nei luoghi incantati del Secret Garden proseguiva per il Viale Medici, dove, degustando le delizie dolci preparate al momento, gli ospiti venivano condotti alla scoperta delle meraviglie ideate dalla Cake Designer di Casina Valadier, capace di interpretare i desideri dei futuri sposi e di realizzare per loro la perfetta torta nuziale.

 

 

Le inebrianti fragranze delle acque aromatizzate offerte ai visitatori, hanno profumato l’aria frizzante del pomeriggio capitolino, cullando tutti i sensi e accompagnando le degustazioni delle prelibatezze del percorso gastronomico della struttura. In tutta sicurezza, lo staff della cucina di Casina Valadier, sotto la sapiente guida del resident Chef Massimo d’Innocenti, ha condotto gli ospiti alla scoperta della cucina di territorio, stagionale, fresca e di tradizione, legata alla sostenibilità, alla ricerca, alla valorizzazione dei piccoli produttori e alla filiera corta, autentico trait d’union tra la filosofia green, che caratterizza tutte le attività che si svolgono in questo luogo meraviglioso, e il giorno destinato a lasciare un ricordo indelebile nei protagonisti e negli invitati. 

 

Nella bouvette del Chill Bar, dove si poteva apprezzare l’arte dei bar tender della struttura, ci si poteva confrontare direttamente con lo stesso Chef D’Innocenti sul tipo di cucina e di composizione di menù da proporre ai propri ospiti.

 

All’interno del palazzo, accolti dalle note di un trio di archi e da una romantica arpa, si accedeva alle altre suggestioni di questo percorso narrativo. In ogni piano e in ogni sala veniva rappresentata, attraverso allestimenti esclusivi e di prestigio, la visione di armonica eleganza e unicità che solo questa struttura e il suo staff possono garantire. 

 

Eleganti e raffinati i corner dedicati a ognuno degli espositori, capaci di interpretare i sogni delle numerose coppie accorse. Il Salone degli Specchi, unitamente alle diverse proposte di tableau de mariage offriva la consulenza del floral designer, mentre nella Sala Romana, si potevano degustare pregiate etichette di vini cullati dalla musica di un melodioso pianoforte. Il Piano Executive, infine, ospitava le consulenze per gli spettacoli pirotecnici, la musica e le partecipazioni. 

 

“È stata una giornata dedicata a tutti gli sposi, pensata con l’obiettivo di trasmettere emozioni indimenticabili, facendo vivere ai visitatori un vero e proprio spettacolo. – ha dichiarato la Wedding planner della struttura, SakiraGiovannini, che ha coordinato la regia di questo articolato evento – Attraverso questo Open Day festoso e suggestivo, abbiamo voluto rappresentare i tratti unici di Casina Valadier. Lo abbiamo fatto interpretando il bisogno di ognuno di vivere una favola e riproducendo, in Secret Garden, un mondo incantato ed evocativo”.

Sakira inoltre è stata protagonista insieme alla moderatrice Erika Gottardi di Woman&Bride, a Paola Pizzo di SposiMagazine e a Paola Canale, esperta del settore, dell’interessante talk dedicato alle tendenze e alle novità durante il quale sono stati analizzati sia il mercato che il boom post pandemia della Wedding Industry in Italia. 

 

Un’occasione per riflettere su diversi temi e raccontare l’importante lavoro della sensibilizzazione al green che viene svolto dalla Wedding planner di Casina Valadier, maestra nel realizzare matrimoni da favola senza sprechi e con un occhio attento al riciclo. Spazio, infine, anche a una novità che arriva da oltreoceano e che Sakira, sempre attenta alle esigenze del cliente, sta monitorando. Si tratta del servizio di wedding coach, ideato per supportare le spose durante il periodo emotivamente delicato come quello della preparazione del matrimonio.

“Ho pensato – afferma Sakira – a una serie di incontri con le spose per accompagnarle fino al giorno del matrimonio e superare l’ansia e lo stress dell’organizzazione. Attraverso attività rilassanti come lo yoga, lezioni di etiquette, e perché no, una corsa nel parco, si costruisce il percorso per arrivare al fatidico giorno ancora rilassate, lasciando spazio solo ai propri sogni”!

 

Importanti media partners di questo memorabile evento, Zankyou e le riviste di settore Sposi Magazine e Woman & Bride.

NATALE 2021- IDEE REGALO FIRMATE ESTÈE LAUDER E LA MÈR


Nelle prossime festività, Estée Lauder ti porterà in un’avventura irresistibile, una dolce fantasia di golose e inaspettate idee regalo. Un fantastico negozio di caramelle, pieno di zucchero filante, bastoncini di zucchero colorati e allegre casette di pan di zenzero e i regali più inaspettati per accontentare tutti. Dai set per la beauty routine al make up.

La Mèr propone dei cofanetti natalizi, in edizione limitata,  che uniscono eleganza e bellezza. Eleganti pochette che racchiudono la beauty routine per ogni tipo di esigenza, ed infine il calendario dell’avvento per scoprire ogni giorno doni preziosi( in esclusiva La Rinascente al prezzo 465€)I regali perfetti per ogni beauty addicted.

26 NOVEMBRE SERATA FINALE DEL RIFF FESTIVAL CON “ADDIO AL NUBILATO” DI FRANCESCO APOLLONI CON REGISTA E CAST


Francesco Apolloni con “Addio al Nubilato” chiude fuori concorso la XX edizione del RIFF tornando 20 anni dopo il primo lungometraggio programmato al Festivalalla presenza del regista e del cast Al RIFF – Rome Independent Film Festival diretto da Fabrizio Ferrari venerdì 26 novembrealle 20.00 al Nuovo Cinema Aquila gran finale con il film di chiusura “Addio al Nubilato” di Francesco Apolloni che sarà presente insieme al cast.Per chiudere idealmente un cerchio Francesco Apolloni torna al RIFF vent’anni dopo aver presentato il suo primo lungometraggio, “Fate come noi”, con il suo ultimo film fuori concorso “Addio al Nubilato”.Protagoniste del film sono Laura Chiatti, Antonia Liskova, Chiara Francini e Jun Ichikawa. Eleonora voleva rifarsi tutta; Linda voleva morire prima dei 40 anni; Vanessa scommetteva che sarebbe diventata grassissima; e Chiara ha fatto fare loro una promessa: che anche vent’anni dopo ci sarebbero state sempre l’una per l’altra. Linda, Eleonora, Vanessa e Akiko festeggiano oggi insieme l’addio al nubilato di una loro amica che però non si presenta sul luogo dell’appuntamento, ma lascia degli indizi. Le quattro amiche si lanciano in una caccia al tesoro in giro per la città.

Seguirà alle 21.30 la cerimonia di premiazione dei RIFF AWARDS 2021 in cui saranno annunciati i vincitori. Il RIFF – Rome Independent Film Festival, è realizzato con il contributo e il patrocinio della Direzione Generale CinemaMinistero dei Beni e delle Attività Culturali e dellaRegione Lazio. Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020 – 2021 –2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

MALO PRESENTA RE-CASHMERE LA NUOVA CAPSULE SOSTENIBILE

Malo presenta Re-Cashmere, una speciale capsule votata alla sostenibilità, che nasce dal recupero dei filati residui di produzione.
Filati vergini di altissima qualità che vengono rigenerati per dare vita a nuovi capi, sia uomo che donna. Una colorazione unica per una capsule limited edition, nell’ottica della sostenibilità in cui Malo si impegna evitando ogni tipo di spreco dei propri filati naturali di altissimo pregio.


Gli scarti di produzione vengono recuperati, selezionati attentamente e rigenerati per essere rifilati in un unico filo con il quale vengono creati nuovi capi: morbidissimi e avvolgenti maglioni girocollo e collo alto, sciarpe e cappellini, in 100% cashmere rigenerato.


Questi capi hanno una nuance assolutamente unica che Malo ha denominato “dark lavander”. Un colore che nasce esclusivamente dal processo di rigenerazione dei filati Malo, impossibile da replicare.


«Malo Re-Cashmere rappresenta un’antica tradizione, quella dei cenciaioli toscani che recuperavano residui tessili per realizzare nuovi filati. Malo, maison fiorentina specializzata in maglieria di cashmere, che da sempre valorizza la tradizione, riprende questa antica attività, sostenibile ante-litteram. Un’eredità che arriva dal passato della città di Firenze e dalla sua attività storicamente legata alla tessitura e alla maglieria, che abbiamo voluto recuperare e riportare alla luce con questa capsule», dichiara il Presidente Walter Maiocchi.


Malo da diverso tempo si dedica all’utilizzo ottimizzato dei suoi filati preziosi, impegnandosi nella battaglia contro gli sprechi. Come ad esempio nei progetti Malo Forever, il servizio di rigenerazione dei suoi capi e quello dei Monsai, la linea di cappellini realizzati con fili di cashmere rivalorizzato.