THE WALKING DEAD 10- DA DOMANI LUNEDÌ 7 OTTOBRE OGNI LUNEDÌ ALLE 22,15 SU FOX




The Walking Dead ritorna con l’attesa decima stagione da domani lunedì 7 Ottobre ogni lunedì alle 22:15 su Fox (112, Sky), a sole 24 ore dalla messa in onda americana.
I nuovi avversari da sconfiggere sono i Sussurratori, vestiti della pelle degli zombie guidati da Alpha (Samantha Morton), Beta (Ryan Hurst) e dalla new entry, Gamma (Thora Birch). La comunità rischia di dividersi per l’ennesima volta e il compito di tenerla unita sarà in mano al “bravo ragazzo” Negan (Jeffrey Dean Morgan). Mentre i protagonisti attraversano il territorio dei Sussurratori il rischio che si stia per combattere una battaglia tra la comunità e il nuovo nemico, sembra inevitabile.
Uno dei personaggi principali di questa stagione, protagonista anche di un bacio con Ezekiel (Khary Payton), sarà Michonne (Danai Gurira) come conferma anche la showrunner Angela Kang: “Michonne mostrerà la sua leadership e la sua forza, il suo amore per la sua gente e la sua famiglia. Sono entusiasta all’idea che il pubblico veda il lavoro di Danai durante il suo ultimo arco narrativo della serie perché è semplicemente fantastica. Aggiunge tantissimo a ogni episodio in cui è presente”.
Quindi, tanti colpi di scena per la serie tratta dai fumetti di Robert Kirkman che vuole continuare a sorprendere tra zombie e sopravvivenza.

BREAST CANCER CAMPAIGN – ESTÈE LAUDER COMPANIES

Ambassador della campagna: Paolo Stella
Durante il mese di ottobre ricorre l’appuntamento con la Breast Cancer Campaign (BCC), ideata 27 anni fa da Evelyn H. Lauder e promossa da The Estée Lauder Companies. In Italia, per il quinto anno consecutivo si rinnova la partnership con Fondazione AIRCper la ricerca sul cancro
Un futuro libero dal tumore al seno: in Italia colpisce una donna su otto nell’arco della vita e rappresenta la neoplasia più frequente nel genere femminile, con oltre 52.000 nuove diagnosi ogni anno. Grazie ai costanti progressi della ricerca, la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è aumentata fino all’87%, ma c’è ancora molto da fare per sconfiggerper riuscire a curare tutte le donne.
Nella lotta contro il tumore al seno ogni attimo è indispensabile e il tempo assume un nuovo significato. È arrivato il momento di agire, di incrementare l’educazione riguardo a come prevenire e curare questa patologia. È il momento, per chi lo sta affrontando e per chi lo ha già affrontato, di vivere la propria vita in modo migliore e più sano.
E nessun momento è migliore del tempo presente. 
Per tutti questi motivi il messaggio della Breast CancerCampaign non poteva che essere più semplice: it’s #TimeToEndBreastCancer
Nell’immagine rappresentativa della campagna 2019, sono raffigurati alcuni nastri rosa di diverse forme e dimensioni che simboleggiano che il tumore al seno tocca, in modalità differenti, tutti, uomini e donneper questo motivo, tutti ci dobbiamo sentire chiamati in causa per fare un piccolo gesto in questa grande lotta universale.
Quest’anno a dare il via alla mobilitazione in Italia, il primo ottobre, e’ stata  l’illuminazione in rosa di Ponte Vecchio a Firenze, insieme a molti dei monumenti più noti e rappresentativi al mondo, per accendere i riflettori su un tema di così grande impatto. Per la prima volta The Estée Lauder Companies Italia sceglie il capoluogo toscano per daremaggior visibilità all’inizio di questa importante attività di sensibilizzazione e, in particolare, Ponte Vecchio, uno dei luoghi che rende famose Firenze e l’Italia nel mondo. Un simbolo del Belpaese che affonda le proprie radici nella storia.
La Breast Cancer Campaign è un impegno che vede Estée Lauder Companies coinvolta insieme ai suoi partner nella lotta contro il tumore al seno da ben 27 anni – dice Edoardo Bernardi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di The Estée Lauder Companies Italia -. Sono fiero e orgoglioso di farmi portavoce di un messaggio tanto importante anche quest’anno al fianco di AIRC, che è una eccellenza italiana nella ricerca e nella cura delle malattie e che come noi si è dato un obiettivo ambizioso: regalare a ogni donna un mondo finalmente libero dal tumore al seno. Questo stesso proposito se lo pose Evelyn H. Lauder nel 1992, quando ideò il nastro rosa, oggi simbolo universale della lotta contro il tumore al seno”. 
I costanti progressi della ricerca oncologica nell’ambito della prevenzione, della diagnosi e della cura del tumore del seno hanno aumentato fino all’87% la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi1. Si tratta di un traguardo importante, a cui AIRC ha contribuito facendo della lotta contro il tumore del seno una delle sue battaglie più importanti: basti pensare che solo negli ultimi 5 anni ha destinato 47 milioni di euro alla ricerca in questo ambito. Continuare a investire in ricerca e dare continuità ai ricercatori è fondamentale per raggiungere l’obiettivo di curare tutte le donne.
“Il tumore del seno riguarda tutti e tutti dobbiamo fare la nostra parte al fianco delle donne che si trovano ad affrontare questa malattia. AIRC lo fa sostenendo i migliori ricercatori italiani che lavorano ogni giorno per rendere il tumore al seno sempre più curabile”, dichiara Niccolò Contucci, Direttore Generale di Fondazione AIRC“Per questo la Breast CancerCampaign di The Estée Lauder Companies è così importante, perché ogni anno con il simbolo del Nastro Rosa riporta l’attenzione sull’importanza di sostenere i progressi della scienza per arrivare a trovare le giuste risposte per tutte le pazienti colpite da questa neoplasia”.
Ambassador dell’edizione 2019 è Paolo Stella, già grande sostenitore della Breast Cancer Campaign nelle edizioni passate: “È per me ragione di grande orgoglio essere il volto ufficiale della Campagna Breast Cancer di The Estée Lauder Companies Italia che, anche quest’anno per la quinta volta, ha scelto di combattere questa battaglia insieme ad AIRC – spiega Paolo Stella -. Sono fiero di indossare questo nastro rosa e ricordare a tutte le donne (ma anche agli uomini) l’importanza della prevenzione e della ricerca per rendere il tumore al seno una malattia curabileÈ importante non smettere di lottare, sostenere anche concretamente la ricercae garantire continuità al lavoro dei nostri scienziati: lo dobbiamo alle moltissime persone in attesa di una risposta concreta per vincere la loro personalissima battaglia!”.
Il Gruppo The Estée Lauder Companies a sostegno della ricerca sul cancro
Nel 1992 troppe donne morivano di tumore al seno ed erano ancora in pochi a parlarne: Evelyn H. Lauder ebbe la straordinaria intuizione di creare un simbolo, il Nastro Rosa, da indossare con orgoglio per aumentare conoscenza e consapevolezza e per contribuire a sostenere la ricerca scientifica e la formazione medica contro questa patologia.
In questi anni, la sua intuizione è diventata una mobilitazione mondiale che ha fatto del Nastro Rosa il simbolo della salute del seno e che ogni anno, nel mese di ottobre, riunisce le filiali di The Estée Lauder Companies in più di 70 Paesi con l’obiettivo di rendere il tumore al seno curabile al 100%. L’impegno dei sostenitori della Campagna è stato fondamentale per ottenere progressi nella ricerca scientifica e ha arricchito la speranza non solo nelle pazienti ma anche nei milioni di persone annualmente coinvolte, anche indirettamente, in una diagnosi di tumore al seno. 
In 27 anni, con la Breast Cancer Campaign, The Estée Lauder Companies ha distribuito quasi 160 milioni di Nastri Rosa, ha raccolto oltre 76 milioni di dollari – interamente investiti nella ricerca, nella formazione e nell’assistenza medica – sostenendo più di 60 organizzazioni impegnate nella lotta contro il tumore al seno ha mobilitato circa 46.000 dipendenti in tutto il mondo.
The Estée Lauder Companies Italia sosterrà inoltre l’attività di AIRC devolvendo 5 euro per ognuno dei seguenti prodotti venduti nel mese di ottobre:
AVEDA BCC Hand Relief™ Moisturizing Creme with CHERRY ALMOND Aroma  
Crema mani idratante che lenisce la pelle secca e screpolata. È ricca di vitamine ed estratti vegetali idratanti e esfolianti di frutta che rinnovano la pelle, dando sollievo alla cute secca e screpolata. Restituisce radiosità alla pelle, proteggendola dall’invecchiamento. Aiuta a ridurre i segni del tempo e dona massimo sollievo. Edizione limitata per la Breast CancerCampaign 2019 con l’aroma pure-fume™ dolce e floreale al 100% di derivazione naturale ricreato con un mix di 38 essenze pure di fiori e piante incluse fava tonka, arancia biologica certificata e ylang ylang
Prezzo al pubblico consigliato: 31,00 (150ml)
CLINIQUE Dramatically Different Moisturizing Lotion+
Il potere di trattenere l’idratazione e preservare la giovinezza. È una lozione cremosa, dalla consistenza leggera, che si applica sulla pelle dopo le prime due fasi di pulizia ed esfoliazione del Sistema in 3 Fasi Clinique, agendo in sinergia e ristabilendo il naturale livello d’idratazione della pelle che, proprio come un palloncino pieno d’acqua, riesce a trattenere meglio l’idratazione. Appare morbida, elastica e ritrova la sua naturale luminosità e resiste meglio agli stress ambientali esterni. È il soffice, morbido tocco finale che dona alla pelle un aspetto fresco, vellutato e compatto. Piacevole da applicare, delicata ed efficace è ancora oggi uno dei prodotti più venduti in tutto il mondo. 
Prezzo al pubblico consigliato: 53,00 (125ml)
CLINIQUE Take The Day Off Challenge: durante il mese di ottobre 2019 – per il secondo anno consecutivo – Cliniquedevolverà all’associazione Breast Cancer Research Foundation 10,00 per ciascuna foto o video pubblicati su Instagram con l’hashtag #TakeTheDayOffChallenge,utilizzando un prodotto della linea Take The Day Off e la call to action a struccarsi contro il tumore al seno. L’idea, nata dalla mente di Jane Lauder, è far diventare virale la Campagna nel mondo digitale per parlare anche alle donne più giovani.
DARPHIN Intral Redness Relief Soothing Serum
Siero che aiuta a ridurre l’aspetto degli arrossamenti, dona morbidezza e lenisce all’istante. Giorno dopo giorno la pellerisulterà più distesa e con un aspetto più forte e sano. Con estratti di Camomilla e Peonia, riduce la sensibilità della pelle agendo sulle condizioni che ne causano fragilità, rinforzando la naturale barriera cutanea. È adatto a pelli sensibili, delicate e soggette a fastidi e arrossamenti. 
Prezzo al pubblico consigliato: 65,50 (30ml)
ESTÉE LAUDER Advanced Night Repair Synchronized Recovery Complex II
Siero riparatore n. 1, può essere usato da ogni donna, ogni giorno, mattina e sera. Grazie alla sua azione che esalta la naturale capacità cutanea di auto-rinnovarsi durante la notte, Advanced Night Repair aiuta a rivelare una pelle liscia, radiosa e dall’aspetto più giovane. Usato di giorno, aiuta a proteggere la pelle del viso dalle aggressioni esterne e a mantenerla idratata, donandole tonicità e freschezza. 
Prezzo al pubblico consigliato: 135,00 (50ml)
LA MER The Treatment Lotion
Come “energia liquida”, Treatment Lotion di La Mer aiuta far ripartire il naturale processo di rinnovamento della pelle. La immerge nel leggendario Miracle BrothTM, che agisce come fonte di energia per ricaricarne le batterie, contribuendo a rinnovarla e ammorbidirla. Migliorata in tono e consistenza, la pelle si risveglia ed è pronta e perfettamente preparata per ricevere tutti i benefici del regime La Mer che segue.
Prezzo al pubblico consigliato: 95,00 (150ml)
ORIGINS Limited-Edition Blooming Bold™ Lipstick kit
Un kit esclusivo composto dal rossetto Blooming Lipstick nella shade Dusky Rose contenuto in una cosmetic bag. La sua formulazione a base di fiori dona alle labbra idratazione e colore ricco e pieno a lunga durataL’intero ricavato (IVA esclusa) verrà devoluto ad AIRC e il prodotto sarà distribuito online – ORIGINS.EU/IT – presso lo Store ORIGINS di Milano.
Prezzo al pubblico consigliato: 20,00€ 
GLAMGLOW Glowlace
Radiance boostingGlowlace è la prima maschera in foglio di Glamglow creata con ingredienti che fanno bene alla tua pelle. Acido ialuronico e tè verde offrono un’immediata idratazione e rimpolpano le linee sottili, mentre la caffeina energizza e distende la pelleMa è con la vitamina B5 e l’arginine che si raggiunge un effetto instant glow e luminoso in pochi minuti. Il prodotto è distribuito esclusivamente presso lo store Sephora Corso Vittorio Emanuele a Milano. 
Prezzo al pubblico consigliato: 9,90€ (unica applicazione, formato 1g)
LAB SERIES sosterrà la Campagna attraverso una donazione.
Alla raccolta fondi si accompagnerà un’intensa attività di comunicazione e sensibilizzazione del pubblico: nel mese di ottobre The Estée Lauder Companies Italia e AIRC diffonderanno contenuti informativi e di ispirazione che possono fare la differenza nella lotta al tumore al seno, sia sui mezzi di comunicazione tradizionali che sul web.
Per seguire la campagna sui social network:#TimeToEndBreastCancer #NastroRosaAIRC
    Web: ELCompanies.com/BreastCancerCampaign – nastrorosa.it – bccampaign.it 
Facebook: esteelaudercompanies –  airc.it

Instagram: esteelaudercompanies    airc_it

Twitter: esteelaudercompanies –  AIRC_it

IL MARGUTTA RIAPRE LA STAGIONE ESPOSITIVA CON LA MOSTRA “VELOCI-RAPTOR”

Aprirà oggi  giovedì 3 ottobre alle ore 19, con la mostra di Enrico Manera “Veloci-Raptor”, la nuova stagione espositiva del primo vegetariano capitolino

“Veloci-Raptor”, apre giovedì la mostra di Enrico Manera, enfant prodige della Scuola di Piazza del Popolo

Saranno esposte 18 opere, tutte a colori, in diversi formati, nonché il ritratto di Manera fatto da Mario Schifano nel 1978. Sarà visitabile sino a domenica 8 dicembre. Ingresso libero.


LA MOSTRA – La storia dell’arte si fa pop e il pop diventa trash, riempiendosi di graffiti o graffi, come murali di una periferia abbandonata. Così sopra il simbolo compaiono i relativi constrasti, sopra la grande opera d’arte, invece, piccole immagini, sempre ben collegate, come figurine di un album da collezione.

Aprirà giovedì 3 ottobre alle ore 19, “Veloci-Raptor = ladro veloce” con le opere di Enrico Manera, figlio ed erede della cosiddetta Scuola di Piazza del Popolo. L’esposizione, che apre la nuova stagione espositiva de “Il Margutta Veggy Food & Art”, a Roma, in via Margutta 118, è voluta e curata dalla Daniele Cipriani Arte, sostenuta e ideata da Tina Vannini e con testo di presentazione firmato dal critico e curatore Maurizio Sciaccaluga (1963 – 2007). Saranno esposte 18 opere, tutte a colori, in diversi formati, nonché il ritratto di Manera fatto da Mario Schifano nel 1978, e verrà proiettato sugli schermi il docuarte “Avanguardie Discrete” di Enrico Manera.

“Velocità e dinamismo, due situazioni futuriste inconfutabili: è da qui che nasce il binomio Velociraptor-velocità – spiega Enrico Manera – La parola “velociraptor”, dal latino ladro veloce, viene qui frazionata in due parole, Veloci-Raptor. In quel trattino, insomma, si trova il senso di questa mostra”.

Madrina del vernissage sarà Alma Manera, nipote del Maestro, che ha respirato fin da piccola l’aria contaminata dalle polveri di argilla e dai profumi degli olii dei pennelli dello Zio Enrico, tra lo studio d’arte di Trastevere e quello di San Francisco e ideatrice del progetto etico “Con il sole sul viso” a sostegno delle arti e degli artisti. La mostra sarà visitabile sino a domenica 8 dicembre. Ingresso libero, tutti i giorni dalle 10 alle 24. In occasione della mostra saranno organizzati alcuni appuntamenti con importanti critici d’arte, come Duccio Trombadori e Gian Ruggero Manzoni.

LE OPERE IN MOSTRA – Enrico Manera, nelle sue opere, prende di mira anche le mayor del cinema mondiale e i principali simboli della cultura italiana e, in generale, occidentale. Poi li unisce e li riempie di altre immagini, di graffiti o graffi, di pensieri scritti di getto, ma mai senza un senso preciso. Intonando di nuovi significati che si fondono assieme, contaminando quello del soggetto principale dell’opera. Racconta, nel suo stile dissacrante e un po’ cruento, l’ingordigia di Wall Street, i capolavori di Michelangelo e di Caravaggio, peculiarità e storie di regioni e Paesi. Senza risparmiare niente e nessuno, né i giganti dell’Arte né lo star-system di oggi, citando il Vecchio per raccontare il Nuovo, mostrando l’Altro per raccontare il Sè. Enrico attacca convenzioni e ideologie, per mostrare ciò che vi nasconde.

“Nella ricerca dell’autore – scrisse Maurizio Sciaccaluga – le vicende recenti dell’umanità, le icone che rappresentano lo status quo del mondo di oggi, perfino le figure emblematiche della storia dell’arte e del pensiero, sono passate attraverso un setaccio fatto di toni roboanti e lucenti, grazie ai quali l’esagerazione dello stile finisce con lo svelare l’assurdità e l’ingiustizia profonda delle cose: l’artista scava e scruta tra le debolezze umane, nelle ferite e nelle lacune del passato dell’umanità, e ridicolizzando errori e orrori compie, a nome collettivo, una specie di emendatio: scaricati sulla tela, sbattuti nelle prima pagina del quadro, le colpe e i debiti possono almeno per un momento essere considerati estinti, pagati. Insomma, ci si può anche ridere sopra, seppure di un riso amaro, caustico, acre”.

LA SCUOLA DI PIAZZA DEL POPOLO – L’esperienza artistica della Scuola di Piazza del Popolo nasce negli anni Sessanta con gli artisti Mario Schifano, Giosetta Fioroni, Tano Festa e Franco Angeli, che erano soliti riunirsi al Caffè Rosati di piazza del Popolo o presso la Galleria La Tartaruga di Plinio De Martiis. Ad essi si unirono successivamente anche Pino Pascali, Francesco Lo Savio, Sergio Lombardo, Renato Mambor, Jannis Kounellis, Cesare Tacchi e Umberto Bignardi. Il più giovane del gruppo fu proprio Enrico Manera, che aveva aderito a tale avanguardia verso la metà degli anni Settanta.

“E’ un onore per noi organizzare e ospitare – spiegano Tina Vannini e Daniele Cipriani – una mostra interamente dedicata a Enrico Manera. Leggendo il suo libro “ Cafè des Artistes” ci siamo resi conto che questo appuntamento in via Margutta è simbolico e denso di significato. E’ come riportarlo a casa, quasi alle origini, nei luoghi dove si è svolta la sua vita e la sua crescita artistica. Per decenni, infatti, i bar, i ristoranti e le gallerie di Piazza del Popolo, via Margutta, piazza di Spagna e via del Babuino sono state teatro di una corrente creativa e unica, di un movimento di artisti rivoluzionari e irriverenti, di cui Enrico Manera era il più giovane esponente. Oggi le sue opere e i suoi racconti sono testimonianze dirette di una delle avanguardie italiane più importanti”.

L’ARTISTA Asmara 1948. Si è occupato di teatro e cinema sia come attore che come sceneggiatore, ha lavorato inoltre nei quattro film di suo fratello, il regista Gianni Manera, poi le Arti Visive che diventeranno il fulcro della sua vita. Entra in contatto giovanissimo con i protagonisti della cosidetta “ Scuola Romana di Piazza del Popolo” Angeli, Festa, Mambor, Schifano. Conosce e stringe amicizia anche con altri grandi tra i quali Vettor, Pisani, Fabio Mauri e Alighiero Boetti. Inoltre conosce il gotha del teatro e del cinema tra i quali Gian Maria Volonté, Alessandro Haber, Giuliano Montaldo, Carmelo Bene, Citto Maselli, Bernardo Bertolucci, Carlo Lizzani, Sergio Castellitto, Pasquale Squitieri ed altri. Ha partecipato alla Biennale di Venezia e alla Quadriennale Nazionale di Roma.