BOBBI BROWN PRESENTA LONG WEAR CREAM SHADOW STICK


Long-Wear Cream Shadow Stick, iconico ombretto in stick swipe-and-go, in 30 tonalità pronte all’uso, declinate nei finish matte, shimmer e multi-chrome.

L’ombretto best seller vanta una formula a lunga tenuta che dona alle palpebre colore pieno in una sola passata. Con 30 tonalità ad alto impatto potrai esaltare l’occhio in modi pressocchè infiniti mixando le texture e i finish e creando abbinamenti personalizzati per dar vita a look occhi d’effetto e sempre nuovi.

  

Prezzo al pubblico consigliato €38,00.

AFTERNOON TEA DA VELO, IL SALOTTO DI ALTA PASTICCERIA DEL THE FIRST ROMA


A pochissimi passi da Piazza del Popolo, sorge il boutique hotel del Gruppo The Pavillons Hotels & Resort, dedicato al mondo dei dolci. È il primo, in Italia, ad ospitare al suo interno anche un Dessert Restaurant & Bar. Al primo piano di un palazzo ottocentesco, realizzato dal famoso architetto Giuseppe Valadier, si sviluppano le sale di Pasticceria Velo. Un dolce richiamo per i clienti dell’hotel e non solo. Il menu all day accompagna dalle 7:00 alle 11:00 per una colazione (solo su prenotazione) che spazia dalla continentale alla classica italiana, frutto di tante collaborazioni con eccellenze casearie: pancake e waffle, spremute, caffè e, in aggiunta, alta selezione di Formaggi della Tuscia, salumi nostrani, porridge con cereali, uova bio. Quattro tipologie di formaggi selezionati dai Fratelli Pira, de La Tenuta Il Radichino (nel viterbese) ma anche burro Manteca dalla Puglia (un cuore di burro avvolto da un esterno di scamorza), infine la ricotta di bufala direttamente dal Caseificio Costanzo. A partire dalle 13:00 fino alle 22:00 si dà invece il via alla pasticceria salata e ai piatti del ristorante: club sandwich, pizza, e omaggi alla romanità con pollo alla cacciatora e tonnarello alla cacio e pepe, per citarne alcuni. In abbinamento la carta dei vini curata dalla Cantina del ristorante stellato Acquolina, con una proposta dedicata anche agli Champagne e ai vini dolci.

Tante le novità a cura del Resident Pastry ChefAndrea Cingottini, 26 anni ma con tante esperienze tutte romane; dall’Accademia di pasticceria all’esperienza da Acquolina,ristorante 1 stella Michelin del gruppo The First. Una propensione per l’estetica francese ma dal gusto tutto italiano: monoporzioni, pasticceria mignon, praline della cioccolateria e torte classiche e moderne (su ordinazione).

Tra i più identificativi la Bocca della verità(crostatina di frolla con confettura di visciole, mousse di ricotta di pecora), il Maritozzo moderno, una rielaborazione al contrario del classico dolce romano (mini maritozzo di 7 g bagnato da una mousse a base di infusione di maritozzi tostati, con uva passa e arancia candita, ricoperto da glassa al caramello), Classico Montblanc, Millefoglie XL e Tarte Tatin; Cheescake al Tè Matcha e mandarino, una Camomilla in monoporzione con cuore di mele a dadini, gel di mela e mousse con infusione alla camomilla; Miele, ananas e zenzero, mousse con miele millefiori e polline (direttamente dalla prestigiosa azienda di Giorgio Poeta), un dolce dai tanti contrasti gustativi e sensoriali.

Autunno significa 

Afternoon Tea, in 

formula classica con finger sandwich, piccola pasticceria e biscotteria o in 

formula personalizzata che prevede, oltre alla 

scelta di un tè accuratamente selezionato, un’ alzatina con biscotteria secca, una selezione di mignon, pasticceria salata e una monoporzione a scelta.Ampia e ben delineata è la carta della cioccolateria tra 

cioccolati al rum, nocciola o al caffè (esclusivamente con cioccolato peruviano lavorato in un’azienda locale), ma anche 

praline al tè jasmine o tè verde.

La carta comprende poi ben 22 infusi come il Tè bianco (a base di petali di rosa), Karcadè, o il re dei tè, il Matcha. Un salotto che contamina anche la drink list a cura di Luigi Traettino, Restaurant Manager e Direttore di Sala che non è nuovo al mondo della miscelazione. Sono 4 o 5 i signature da lui realizzati fondendo il mondo degli infusi con quello dei drink (cocktail a base di jasmine miscelato con vodka, sciroppo di zucchero e succo di limone; gin tonic e carcadè). Ideali per concludere al meglio la giornata, i signature by Velo sono la colonna portante dell’aperitivo che ogni giorno, dalle 18:00 alle 20:00

, sorprende i tanti ospiti con abbinamenti inaspettati, dal dolce al salato.CONTATTI

VELO PASTICCERIA

The First Roma DolceVia del Corso 63, 00187 Roma

T. +39.0645427861info@velopasticceria.it

aperto tutti i giorni dalle 13:00 alle 22:00https://www.velopasticceria.it/

ALE E FRANZ IN RECITAL DAL A 26 OTTOBRE AL TEATRO PARIOLI

Produzione Enfi Teatro

Presenta

 

ALE E FRANZ

in

RECITAL

di

FRANCESCO VILLA, ALESSANDRO BESENTINI

ALBERTO FERRARI E ANTONIO DE SANTIS

 

Regia di ALBERTO FERRARI

 

 

Dal 26 ottobre al 06 novembre

TEATRO il PARIOLI di Roma

 

 

Dopo il clamoroso successo della passata stagione teatrale, Ale e Franz tornano al Teatro Parioli con il nuovo spettacolo RECITAL (Atti Scenici In Luogo Pubblico), con la regia di Alberto Ferrari.

 

Uno spettacolo da vivere e ridere insieme tra passato presente e futuro. Uno spettacolo comico, divertente che mette in luce le nostre qualità ma soprattutto i nostri difetti e le nostre contraddizioni.

 

È come guardarsi allo specchio e chiedersi: “Ma chi è quello”?

 

 

 

TEATRO il Parioli

Via Giosuè Borsi, 20

 

Merc – sab h 21.00 – dom h 17:00

biglietti da 30€ a 20€

E-MAIL: biglietteria@ilparioli.it –

 TELEFONO 06 5434851

Servizio WhatsApp 3517211283

SIAMO QUI SIAMO VIVI- UN DOCUFILM DI DANIELE CECCARINI

Grande successo ieri per l’anteprima del docufilm di Daniele CeccariniSiamo qui siamo vivi al Cinema Troisi di Roma. La senatrice a vita Liliana Segre, che non ha potuto presenziare all’evento e ricevere il Filming Italy Humanitarian Award, ha voluto mandare un messaggio di ringraziamento e di saluti per il pubblico in sala: “Ricevo volentieri, per il tramite degli amici della Comunità di Sant’Egidio, un premio, il Filming Italy Humanitarian Award, collegato al documentario già presentato in anteprima nella “mia” Pesaro. Siamo Qui Siamo Vivi è il titolo che racchiude, in quattro parole, la nostra storia, la vicenda umana e disumana dei sopravvissuti ai campi di sterminio. Noi sopravvissuti, all’oscuramento della ragione, noi che siamo tutti un po’ sommersi e un po’ salvati, abbiamo il dovere della testimonianza. Storia e memoria procedono parallele e sono patrimonio comune dell’umanità.

Ma che cos’è la memoria? È il più potente antidoto contro la barbarie, è il passaporto per il futuro, è un rammendo imperfetto di un percorso di guarigione civile, percorso che serve a mantenere in buona salute la democrazia”.

Basato sul libro scritto dal giornalista Roberto Mazzoli, il film ripercorre attraverso interviste e materiale d’archivio, l’incredibile storia di Alfredo Sarano, segretario della comunità ebraica di Milano che salvò la vita a 14.000 ebrei milanesi, rifugiandosi con la sua famiglia presso il convento del Beato Sante di Mombaroccio. In questo luogo in provincia di Pesaro, la vicenda si intreccia con la storia di Erich Eder, giovane sottoufficiale della Wehrmacht, che si rivelò fondamentale nel determinare la salvezza della famiglia Sarano e dei 300 civili rifugiati nelle grotte del santuario. Il documentario ricostruisce con accuratezza l’intera vicenda storica, grazie alle testimonianze dei discendenti dei salvati e dei salvatori e alla partecipazione della senatrice a vita Liliana Segre e di importanti nomi del mondo accademico come Gabriele Rigano (docente di storia contemporanea all’Università per stranieri di Perugia) e Gadi Luzzatto Voghera(direttore del CDEC, il Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea).

Il docufilm è prodotto dalla Arman Julian Production insieme al noto imprenditore Manuele Malenotti. L’evento è sostenuto da Matchless, il brand inglese di proprietà italiana della famiglia Malenotti che collabora con i più grandi blockbuster di Hollywood, tra cui Mission ImpossibileBatman Vs Superman007 SpectreAvengersTransformersSuburraBlade Runner 2049 e molti altri. Per l’occasione è stata creata la Matchless Peace Jacket, un pezzo unico da uomo e da donna che verrà messo all’asta insieme al suo NFT e i cui ricavati saranno devoluti alla Comunità di Sant’Egidio e all’UNIFEC.

Siamo qui siamo vivi è stato selezionato alla prossima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino.