GRANDE SUCCESSO PER IL PREMIO “FACCE DA SPOT” IDEATO DA GRAZIANO MARIA SCARABICCHI E MAXIMILANO GIGLIUCCI

 Presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio, il 14 Settembre si è svolta la seconda edizione del PREMIO FACCE DA SPOT, ideato da Graziano Maria Scarabicchi e Maximiliano Gigliucci, organizzato e prodotto da BUUUBALL OFF COLORS, dedicato ai personaggi del mondo dello spettacolo oggi sempre più testimonial di campagne pubblicitarie commerciali, istituzionali e sociali.

Una giuria qualificata composta dal presidente Maurizio Costanzo insieme a Luca Argentero, dal produttore Andrea Mazzoni (Ballandi Multimedia) e Lorella Ridenti, ha selezionato e premiati attori e personalità dell’intrattenimento audiovisivo (fra i quali SIMONA VENTURA, SERENA AUTIERI, NERI MARCORE’, RICKY TOGNAZZI, MARISA LAURITO, MASSIMO LOPEZ, GABRIELE MAINETTI, CIRO PRIELLO & FABIO BALSAMO, ANNA FALCHI, PAOLO CONTICINI, ROSSELLA BRESCIA, STEFANIA ORLANDO, EMANUELA FOLLIERO, ASCANIO PACELLI E FAMIGLIA).

IL PREMIO FACCE DA SPOT 2022, NELLA CATEGORIA TALENT, È STATO ASSEGNATO A GIOVANNA GOGLINO E SIMONE FINOTTI, volti noti ed eclettici di molti spot televisivi.

Come direttore della fotografia è stato premiato Daniele Ciprì e per il make up Simone Belli, considerato il guru della star e per il premio “made in Italy” Pascal Vicedomini 

PAOLO BONOLIS, FLAVIO INSINNA, BRUNO PIZZUL, FILIPPO MAGNINI, sono alcuni degli artisti che hanno ricevuto il premio e che attraverso la proiezione di contributi audiovisivi hanno ringraziato pubblico, giuria e organizzatori.

L’evento è stato patrocinato dal MIC, Regione Lazio, Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, Roma Capitale, Roma Lazio Film Commission e SIAE), e presentato dai giornalisti PINO STRABIOLI e MONICA MARANGONI. 

Ringraziamenti all’On. Presidente Commissione Capitolina, Svetlana Celli, all’ Assessore alla Cultura di Roma Capitale, Miguel Gotor e all’Assessore ai grandi eventi, sport e moda, Alessandro Onorato per aver ospitato la seconda edizione di FACCE DA SPOT.

Photo credit Daniele Butera

LAURA BIAGIOTTI HA PRESENTATO LA COLLEZIONE SS23 AL CAMPIDOGLIO

Biagiotti manda in scena il suo Amor per Roma. La collezione sublima le icone della città: l’opulenza artistica, la grande bellezza cinematografica, lo stile di vita. Il nuovo guardaroba cattura l’ossimoro di Roma: la leggerezza delle pietre che, per magia alchemica, si sciolgono dell’acqua delle fontane. Si aggiunge un atteggiamento inedito, mutuato dalla contaminazione con il mondo del golf: un’energia rigenerante che veste nuovi comportamenti. La maglia viene lavorata con punti e intrecci scolpiti come bassorilievi. Stampe, forme e decori si mischiano nel grande crogiuolo culturale che da sempre identifica la Città Eterna. La palette cita l’ampia gamma delle sfumature di Roma filtrate dal sole e dal tempo. Toni in dissolvenza che vanno dal rosa all’ocra, fino ai toni giallo, fuxia, arancio e viola dei tramonti sui Fori. Il bianco grezzo del travertino incontra i riflessi d’oro delle cupole e i chiaroscuri delle architetture virano fino al contrasto bianco-nero.

 La collezione Biagiotti Primavera Estate 23 immagina un GRAND TOUR 4.0, traducendo il Viaggio in Italia che i giovani compivano per approfondire la loro cultura in versione contemporanea. L’iconografia della città è rappresentata da stampe di architetture (ispirate ai lavori di Carlo Labruzzi, il grande vedutista romano settecentesco) e da composizioni di marmi, impresse su chiffon, satin e taffettas. Pietre miliari, scene di vita agreste, rovine di antichi splendori compongono puzzle stampati su abiti leggerissimi, dall’iconica linea “a bambola” con le balze, si alternano a cappe avvolgenti, gonne voluminose o semplici completi pantalone di satin nei colori tenui e intrisi di rosa, giallo e ocra delle aurore e dei tramonti romani. L’artigianalità dei favolosi anni della Hollywood sul Tevere viene custodita nelle lavorazioni sartoriali.

Lavinia Biagiotti Presidente e CEO di Biagiotti Group dichiara: “Tornare in Piazza del Campidoglio, con un format innovativo, mostra che la moda, come Roma, ruota attorno a qualcosa che supera il tempo e le generazioni, li plasma e li ricrea in visioni inedite. L’evento è un dialogo mai tessuto prima tra moda, arte, cultura e golf. È la nascita uno stile nuovo fatto di ricerca e sostenuto dall’attitudine del brand a costruire bellezza non solo con la moda, ma anche con atti di mecenatismo e con la creazione di valore sul territorio. È l’anticipazione di un evento eccezionale che nel 2023 si svolgerà per la prima volta nella storia in Italia, a Roma: la Ryder Cup, il torneo di golf più importante del mondo, che si giocherà al Marco Simone Golf & Country Club, l’impianto realizzato dal Gruppo Biagiotti. Ringrazio infinitamente il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri, l’Assessore Alessandro Onorato e tutte le Istituzioni per la straordinaria opportunità di mettere in scena la collezione Laura Biagiotti Primavera Estate 2023 sulla Piazza del Campidoglio. La sfilata coniuga fisico e digitale con una narrazione in divenire, da Roma alla Fashion Week di Milano. Per testimoniare che la moda non è solo un momento di spettacolo ma anche e soprattutto forza propulsiva della nostra economia.”

Key make up Chiara Corsaletti using Madara Cosmetics | Key Hair Vincenzo Panico using Wella | All team Making Beauty Management http://www.laurabiagiotti.com

Il Campidoglio, cuore della romanità, è il set della sfilata Laura Biagiotti Primavera Estate 2023, palcoscenico unico al mondo a cui il brand è significativamente legato. Il Gruppo Biagiotti infatti ha restituito all’originale bellezza la Scala Cordonata del Campidoglio disegnata da Michelangelo e i Due Dioscuri che la custodiscono, e, insieme al Gruppo Intesa Sanpaolo, restaurerà la Fontana della Dea Roma. La vocazione internazionale del brand Biagiotti, primo marchio italiano a sfilare in Cina nel 1988 e in Russia nel 1995, si coniuga con il forte legame con il territorio.

I TREND PER LA FALL WINTER DI CALZEDONIA

La collezione FW 22 di Calzedonia racchiude in sé un mondo intero di suggestioni tutto da esplorare. Sull’onda delle tendenze di stagione, rielabora i temi della moda autunno inverno in chiave smart per calze e leggings adattabili a qualsiasi dress code.

Il ruggito della moda si fa graffiante su collant animalier dai pattern moderni. I classici maculati e tigrati infatti si arricchiscono di dettagli wild, come profili felini e scritte a tema. Il lettering però non rimane confinato a questi modelli accattivanti, ma diventa protagonista delle Emotions Thights, con frasi e immagini dedicate alle emozioni delle donne, dalla felicità all’amore passando per la gratitudine.

Calzedonia non dimentica il proprio heritage e per questa stagione propone una capsule di collant bestseller negli anni; i collant iconici che dal 1987 – anno di fondazione del brand – hanno colpito il cuore delle clienti, vengono riproposti in versione eco. Quattro i modelli must: il collant a rete con pois, il modello metà fishnet, metà coprente, quello grunge effetto sdrucito e quello a fantasie geometriche.

Tante anche le proposte a rete con l’introduzione del colore, da scegliere nelle varianti effetto pizzo, a fantasie foliage, a motivi ventaglio oppure geometriche.

Sensuali e d’impatto i modelli opachi con strategici cut-out laterali e posteriori per le più audaci.

Tante poi le variazioni sul tema argyle, i rombi che rimandano ad un’estetica college della linea Cool Academia. Classici losangati ma anche rielaborati, in versioni più minimali e stilizzate, optical o ton-sur-ton, nel classico nero o in nuances autunnali come vinaccia e blu pavone. Il tema colore ricorre infatti come un fil rouge nella AI 22, con un’esplosione di toni dal pastello al fucsia, petrolio, viola, in grado di contaminare i collant microfibra basici, le reti ma anche i calzini pesanti dal touch morbido e i leggings come esigono le tendenze di stagione.

Altro must, il party (leg)wear. Modelli brillanti, su base black ma con dettagli gold oppure silver, come stelline, borchiette e glitter per illuminare il look.

Per stupire in ogni senso c’è poi la Special Edition, arricchita di dettagli preziosissimi; anklet di cristalli, strategici incroci corsetto con nastri gioiello, dentelle, glitter, maxi fiocchi e rete metallica, non solo per collant ma anche per calzini dall’estetica Moulin Rouge, e catsuit animalier.

Anche i leggings danno il loro contributo al guardaroba, e per l’autunno inverno Calzedonia introduce l’ultraflex denim, un effetto jeans seconda pelle che raggiunge il 100% di elasticità. Da segnalare infine due new entry nella parte licenze con Harry Potter e Il Piccolo Principe, speciali per grandi e piccoli fan di questi due personaggi magici.

ANTONIO MARRAS SI RAFFORZA CON IL GRUPPO CALZEDONIA

Antonio Marras e il Gruppo Calzedonia hanno firmato un accordo per l’ingresso del gruppo veronese nel capitale della Antonio Marras Srl.

L’accordo prevede che il Gruppo Calzedonia metta a disposizione la sua esperienza nel retail e nella produzione, nonché la sua forza finanziaria, per sviluppare le potenzialità del noto stilista sardo.

Antonio Marras continuerà a dedicarsi alla creazione e realizzazione di abiti unici, accessori, complementi di arredo e quant’altro, ispirato dalla sua arte.

Sandro Veronesi ha dichiarato: “Questo accordo rappresenta l’ingresso del nostro gruppo in un mondo di alta esclusività e creatività per noi nuovo e quindi da affrontare con prudenza e rispetto. Siamo però convinti che l’arte e l’intuito di Antonio Marras supportati dalla nostra organizzazione, possano dare ottimi frutti.”

Antonio Marras: “Sono felice di aver concluso questo accordo con Sandro Veronesi. Finalmente mi potrò dedicare esclusivamente all’ aspetto creativo certo che al mio fianco ci sono professionisti di altissimo spessore che mi accompagneranno in questa nuova avventura.”

L’accordo comprende l’acquisto da parte del Gruppo Calzedonia dell’ottanta per cento della Antonio Marras ed investimenti adeguati al pieno rilancio del marchio.